direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Comites di Rio de Janeiro: proposte per la riforma di Comites e Cgie

ITALIANI ALL’ESTERO

 

RIO DE JANEIRO – Nella riunione del 13 maggio scorso il Comites di Rio de Janeiro oltre ad avere costituito le Commissioni di lavoro ha approvato alcune proposte che intende sottoporre agli altri Comites del Brasile, ai Comites eletti nell’America Meridionale e ai membri del Cgie Brasile.

Di seguito le proposte su cui si vorrebbe aprire un costruttivo dibattito in vista della riforma degli organi di rappresentanza delle comunità italiane all’estero.

1) parere preventivo del Comites sulla indicazione/ nomina dei consoli onorari e agenti consolari. Oppure facoltà di proposta motivata da parte del Comites che deve essere motivatamente respinta. Valutazione periodica sull’operato degli stessi.

2) valutazione del Comites – da annotare nel curriculum personale del console – sull’operato nella circoscrizione consolare a fine mandato.

3) possibilità di firmare convenzioni con i consolati per la realizzazione di attività propedeutiche e preparatorie al riconoscimento della cittadinanza italiana (richiesta di documenti in Italia; analisi della documentazione che sarà presentata per il riconoscimento; traduzione dei certificati)

4) possibilità di realizzare attività propedeutiche e preparatorie al riconoscimento della cittadinanza italiana così come per la soddisfazione dei bisogni della comunità italiana nei settori della cultura, sport, tempo libero, con particolare attenzione nei confronti delle tematiche delle pari opportunità, dell’assistenza sociale e scolastica, della formazione professionale, in regime di esenzione fiscale quale emanazione della rappresentanza diplomatica (e tenendo in considerazione la natura no profit del Comites).

5) passare nei temi previsti (entità assistenziali, stampa estero) a pareri vincolanti soggetti a deroga motivata.

6) accesso agli archivi consolari, rispettando i principi di riservatezza.

7) obbligo da parte dei consolati di informare semestralmente sul numero di pratiche realizzate suddivise per settori.

8) finanziamento specifico per attività di primo accoglimento, in base a dettagliati progetti e cronogrammi, pari al costo di una segretaria per 20 ore settimanali rapportate al costo orario di un contratto locale. (Andrea Lanzi/ Forum Democratico)

Inform

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform