direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Colloquio telefonico fra il Ministro degli Esteri Antonio Tajani e il Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg

FARNESINA

 

ROMA – Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri Antonio Tajani ha avuto un colloquio telefonico con il Segretario Generale della NATO, Jens Stoltenberg.

Nel corso della telefonata sono stati discussi alcuni dei temi che saranno affrontati nel corso della riunione dei Ministri degli Esteri NATO a Bucarest il 29 e 30 novembre. Tajani ha ribadito che l’Italia, Paese fondatore dell’Alleanza Atlantica, strumento indispensabile di difesa dei valori occidentali, continua a promuoverne l’azione, sottolineando come la dimensione transatlantica e quella europea della politica estera italiana siano essenziali per la nostra sicurezza. In particolare, il Ministro Tajani ha ricordato come l’Italia tradizionalmente sia ai primissimi posti, insieme agli Stati Uniti, per contributi in operazioni e missioni alleate, che comprendono anche il Comando delle due principali missioni “fuori area” della NATO in Iraq e in Kosovo. Tajani ha aggiunto che “l’Italia sostiene con forza l’integrità territoriale, la sovranità, la piena indipendenza e la resilienza dell’Ucraina. Manterremo il nostro sostegno politico, militare, finanziario e umanitario a Kiev”.

Per quanto riguarda i Balcani occidentali, il Ministro ha informato il Segretario Generale Stoltenberg circa i risultati della recente missione congiunta con il Ministro della Difesa Crosetto a Belgrado e Pristina, nel corso della quale i due Ministri hanno portato un messaggio chiaro ai propri interlocutori circa la necessità di lavorare congiuntamente per disinnescare le tensioni e favorire relazioni basate su un dialogo aperto e mutuo rispetto.

Tajani ha infine espresso l’auspicio che, nel contesto del processo di adattamento dell’Alleanza, il Partenariato strategico fra NATO e Unione europea venga ulteriormente rafforzato, per affrontare con maggiore efficacia le sfide alla sicurezza dell’area Euro-Atlantica provenienti da tutte le direzioni strategiche, compreso il fianco meridionale. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform