direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

CITTADINANZA ITALIANA -Per le richieste di conferimento procedura online e senza assistenza dei patronati

Sorgi (Inas): “Aperto un tavolo di confronto con il Ministero dell’Interno. Auspichiamo attivazione di un protocollo con i patronati”

 

ROMA – Dal 18 giugno scorso, le domande di richiesta della cittadinanza italiana per matrimonio e per residenza in Italia vengono acquisite esclusivamente con modalità telematica e non più attraverso la presentazione dei moduli cartacei (v. Inform http://comunicazioneinform.it/ministero-dellinterno-invio-telematico-della-domanda/ ).

“In assenza di un protocollo tra ministero dell’Interno e patronati, questi ultimi – spiega l’Inas – non hanno la possibilità di gestire questo genere di pratiche e possono soltanto assistere i cittadini stranieri, fornendo loro informazioni generali”.

“Un’intesa – fa presente il presidente dell’Inas Antonino Sorgi – come quella siglata per i titoli di soggiorno e le pratiche riguardanti lo Sportello unico per l’immigrazione (Sui), offrirebbe infatti vantaggi sia alla Pa, in relazione al ruolo di filtro positivo garantito dal patronato, ai fini di una corretta istruzione di procedure notoriamente complesse, sia ai cittadini che adesso, invece, potrebbero ricorrere a faccendieri, con ricadute negative in termini di qualità dell’assistenza offerta, magari anche a prezzi esosi”.

Sulla questione è stato aperto un tavolo di confronto con il ministero dell’Interno: “Auspichiamo – conclude Sorgi – che si decida al più presto di attivare il protocollo con i patronati, in modo da evitare che la nuova procedura generi inefficienze e i cittadini stranieri restino privi della possibilità di essere assistiti con serietà e competenza”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform