direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Celebrato a Pechino il V anniversario dell’accordo di Parigi sul cambiamento climatico

EVENTI

Presenti gli Ambasciatori di Italia, Francia, Regno Unito, Germania e Ue

PECHINO (Cina) – Gli Ambasciatori di Italia, Francia, Regno Unito, Germania, e il Delegato Generale dell’Unione Europea si sono riuniti ieri a Pechino per celebrare il quinto anniversario dalla firma dell’Accordo di Parigi sul cambiamento climatico. Nel corso dell’evento, i cinque Ambasciatori hanno risposto alle domande di una nutrita delegazione di giovani cinesi in merito alle politiche che i paesi europei intendono attuare in tema di lotta al cambiamento climatico. È seguita infine una tavola rotonda con esperti cinesi e internazionali per discutere sullo stato di avanzamento dell’Accordo di Parigi.

L’Ambasciatore Ferrari ha messo in evidenza come “attraverso la Presidenza italiana del G20 che si focalizza sui temi di “Popolazione, Pianeta e Prosperità”, l’Italia si è posta alla guida della comunità internazionale proprio sui temi del cambiamento climatico. Non a caso ci sono anche forti aspettative per eventi di grande importanza come il Global Health Summit e la co-Presidenza con il Regno Unito della COP26, che peraltro si collega in maniera stretta con la COP15 sulla biodiversità che la Cina ospiterà a Kunming alla fine del 2021.”

L’Ambasciatore ha inoltre spiegato ai più giovani che “Italia ed Europa si pongono obiettivi ambiziosi per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, così come la Cina ha promesso di raggiungere la carbon neutrality entro il 2060. I Governi –ha concluso l’Ambasciatore- hanno preso coscienza delle interessanti richieste che provengono dai più giovani, in particolare la cosiddetta Generazione Z. Io stesso ne condivido obiettivi e finalità”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform