direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Caterina Riva  direttrice artistica del Museo di Arte Contemporanea di Termoli

CULTURA

La curatrice e critica d’arte contemporanea torna nel suo Molise dopo importanti esperienze a Londra, Singapore, Auckland (Nuova Zelanda) 

 

 

TERMOLI (Campobasso) – “Oggi il nostro Museo è orgoglioso testimone del ritorno nel nostro Paese di una professionista del mondo dell’arte che – a seguito di importanti esperienze maturate a Londra, Singapore e in Nuova Zelanda – ha scelto di proseguire il proprio percorso in Italia partendo da uno dei territori simbolo dell’emigrazione”. Così  Paolo De Matteis Larivera, presidente del MACTE – Museo di Arte Contemporanea di Termoli , commentando la nomina di Caterina Riva a direttrice artistica del Museo . Una nomina che, a giudizio di De Matteis Larivera, “incarna l’indizio di un’auspicabile cambio di prospettiva, che sta alle nuove generazioni coltivare”. Caterina Riva è stata scelta da una commissione del Macte tra sessanta  candidati di alto profilo.   “Mi rallegro di poter tornare a lavorare nel mio Paese – ha detto la neo direttrice artistica del Macte – In Molise porterò con me quello che ho imparato a diverse latitudini, riscoprendo orizzonti e ricercando nuove consapevolezze” . Caterina Riva, curatrice e critica d’arte contemporanea – che assumerà l’incarico il prossimo 1° settembre e guiderà il Macte per il prossimo triennio – può vantare un ricco percorso professionale con importanti esperienze in Italia e all’estero . Ne segnaliamo alcune. A Londra , dal 2007 al 2011, è stata direttrice e co-curatrice di FormContent, uno spazio di progetto fondato con Francesco Pedraglio e Pieternel Vermoortel. Con FormContent ha curato mostre, pubblicazioni e programmi pubblici sia a Londra che su invito di centri d’arte europei. Dal 2011 al 2014 è stata direttrice e curatrice di Artspace ad Auckland, in Nuova Zelanda, dove ha lavorato con artisti come James Beckett, Peter Friedl, Maria Taniguchi e Goldin+Senneby. Tra il 2015 e il 2016 è stata curatore associato all’Istituto Svizzero di Roma e a Milano ha curato la programmazione di Riviera bookshop insieme a Dallas. Dal 2017 al 2019 è stata curatrice presso l’Institute of Contemporary Arts Singapore, Lasalle College of the Arts, presentando le opere di Sim Chi Yin, Diego Marcon, Lawrence Lek, Joanna Piotrowska. Ha ottenuto un master in curatela dall’Accademia di Brera di Milano e uno dal Goldsmiths College di Londra. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform