direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Castelvetranesi d’America. Saldi i legami col paese d’origine

ITALIANI ALL’ESTERO

Da “America Oggi”

 

Con un elegante Dinner-Dance l’Associazione Castelvetranesi d’America ha celebrato nel Queens il suo 26 anniversario con la partecipazione di numerosi esponenti della Comunità locale. Puntuale, anche quest’anno, il Presidente Luciano Saladino, con la collaborazione della amministrazione, ha saputo preparare una festa che riesce a raccogliere e a tenere uniti quanti, nel corso della storia dell’emigrazione castelvetranese, continuano a tenere saldi rapporti oltre che affettivi anche culturali e tradizionali con il proprio paese d’origine in provincia di Trapani, tra l’altro famoso per annoverare tra le tante bellezze famosi siti archeologici quale Selinunte.

Castelvetrano è famosa anche per la coltivazione di vigneti e oliveti, motivo per cui giustamente si può vantare di essere esportatrice di famosi olii e vini per tutta l’Europa e il Nord America.

Nel libro ricordo del Gala, colpisce la breve storia-presentazione del paese che qui piace riportare fedelmente: “Castelvetrano- Selinunte è un eccezionale giacimento di cultura dove le pietre sono fantasie della natura, paesaggio, mito. Un libro da sfogliare senza fretta per leggere parole scritte nel tempo, incise sulle facciate di chiese e palazzi, scolpite negli straordinari scenari che affiorano improvvisi fra cielo e mare, impresse in un tessuto economico che vive in perfetta simbiosi col territorio… il suggestivo centro storico con il suo sistema delle Piazze, Selinunte con il suo parco archeologico più grande d’Europa, le località balneari di Triscina e Marinella, la Riserva Naturale “foce del fiume Belice”, l’antico rito dell’Aurora, il Corteo Storico di Santa Rita, il Festival di Arti Piriche, l’Olio, il Pane nero…”

Pane nero e olio sono i tesori di Castelvetrano, ecco perché sui tavoli facevano bella mostra vassoi pieni di pane nero, olio ed olive offerte da Nick Accardi della Tavola Trattoria di New York.

Il presidente Saladino, con la voce velata da una poco velata commozione, ha ringraziato i presenti e si è augurato che in tutti i paesani restasse sempre viva la memoria del paese e degli affetti alle cose paesane di cui vanno giustamente orgogliosi.

Ha presentato la serata la brava Simona Rodano e il DJ di Jack LaSala Satisfaction Guarantee ha creato quella atmosfera che ha reso il gala indimenticabile.

Tanti i personaggi premiati e tutti di un certo spessore comunitario o comunque ben conosciuti e apprezzati per le loro attività comunitarie: Uomo dell’Anno Mario Faulisi tra l’altro presidente della Howard Beach Columbus Day Parade, ben tre Lifetime Achievement Award; Mario Lombardo noto ristoratore; il giovane avvocato Frank Di Piazza, figlio del ben noto Tony Di Piazza e il farmacista Frank Paul Pantina.

La Associazione Castelvetranesi d’America ha per vice presidente Giuseppe Biondo, tesoriere Salvatore Fasulo, segretari Antonino Pellicane e Vito Truscelli e supervisore Gaspare Bongiovanni. (Gaspare Pipitone-America oggi.info, 4 novembre /Inform

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform