direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Casa d’Italia a Zurigo, da oltre 80 anni presidio d’italianità

ITALIANI ALL’ESTERO

Una nota del Comites segnala attività e spazi ospitati nella struttura

 

ZURIGO – La Casa d’Italia di Zurigo, costituitasi oltre 80 anni fa, ospita al suo interno il Polo scolastico bilingue e culturale italo-svizzero, percorso scolastico che parte dalla scuola d’infanzia – per i bambini dai 3 anni in su – e arriva fino ai licei linguistico e scientifico, passando da scuola primaria e secondaria. “Una realtà unica al mondo – segnala in una nota diffusa in proposito il Comites di Zurigo, anch’esso ospitato dalla struttura, in cui il programma scolastico è svolto nelle due lingue ed è riconosciuto come bilingue sia dal Ministero della Pubblica istruzione italiano che dalla Bildungsdirektion del Cantone di Zurigo.

Oltre 250 gli alunni che frequentano le lezioni, in spazi suddivisi per facilitare le attività didattiche e con un cortile attrezzato con giochi per i più piccoli, una palestra, una mensa, l’Aula Magna e la Sala Pirandello dedicata alla rappresentazioni teatrali, le feste scolastiche o le assemblee con i genitori.

Al piano rialzato ha sede il Casli, l’ente che gestisce in collaborazione con il Consolato i corsi di lingua e cultura italiana offerti a bambini e ragazzi che frequentano la scuola svizzera e che sono nella zona – segnala il Comites – oltre 3300 alunni. Oltre all’ufficio del Comites, il piano rialzato ospita anche un locale allestito come sala riunioni, di utilizzo gratuito per la riunioni di direttive delle associazioni italiane (necessaria la prenotazione tramite il Comites). Vi è inoltre una sala Cinema, intitolata ad Angelo Tinari, con 40 posti a sedere, per piccole proiezioni e conferenze, e uno spazio espositivo per mostre fotografiche e di pittura.

La Sala Pirandello è utilizzabile anche al di fuori dell’orario scolastico, accoglie 300 persone ed è attrezzata con palco, proiettore, schermo e impianto audio. Sotto è presente anche una cucina funzionale, anch’essa affittabile. Le associazioni italiane la possono avere a prezzi più vantaggiosi, rivolgendosi al Comites per informazioni e prenotazioni. “La Casa d’Italia – conclude la nota – è diventata negli ultimi anni un verso presidio di italianità nella nostra circoscrizione che accoglie i connazionali e gli amanti della nostra lingua e cultura a partire dalla più tenera età”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform