direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Calabria Straordinaria”, presentato a Milano il progetto della Regione

REGIONI

Presenti il presidente Spirlì e l’assessore Orsomarso. Lanciata la Carta dei 100 Marcatori identitari distintivi per il rafforzamento dell’appeal turistico dei territori

CATANZARO – È stato presentato a Milano “Calabria Straordinaria”, un modello nuovo e sperimentale di progettazione e rafforzamento dell’appeal turistico dei territori, di cui la Regione Calabria ambisce a diventare progetto pilota e riferimento nazionale. All’evento – che si è svolto al Rooftop Copernico Isola For S32 – hanno partecipato il presidente della Regione Nino Spirlì, l’assessore regionale allo Sviluppo economico Turismo e Internazionalizzazione Fausto Orsomarso, il presidente di Instagramers Italia Ets Orazio Spoto, il presidente di Demoskopika Raffaele Rio e il project manager “Calabria Terra dei Padri 2023” Lucio Presta.

Il progetto-quadro di comunicazione strategica e di riposizionamento nazionale e internazionale dell’immagine complessiva della regione prevede la progressiva riscrittura di nuovo storytelling, esperienziale e inedito, il cui nucleo e metodo è quello dei Marcatori identitari distintivi (Mid), ovvero quegli elementi caratterizzanti della sua eredità naturalistica, storica, artistica, culturale, enogastronomica, misurabili secondo parametri ufficiali e definiti e che in maniera univoca e distintiva la rendono un unicum, fruibile e suggestivo in tutti i mesi dell’anno. La mission istituzionale sottesa al progetto complessivo, di cui “Calabria Terra dei Padri 2023″ è una delle prime e principali declinazioni, è quella di ricostruire e condividere, a tutti i livelli e trasversalmente a tutti i programmi e a tutte le altre future azioni regionali, un modello di analisi, nuovo, sperimentale e replicabile, finalizzato alla narrazione, alla valorizzazione e all’investimento turistico di e su quel patrimonio materiale e immateriale dei territori calabresi che non ha competitor su scala globale.

“Quello che vogliamo raccontare – ha affermato il presidente Spirlì – è una Calabria che è tante cose insieme, che convivono malgrado siano una contraria all’altra. Siamo figli degli ebrei come degli islamici, dei greci come dei turchi. Siamo una sorta di meravigliosa mescolanza di almeno 15 popoli: la Calabria è popolo di popoli, terra di terra. Se andiamo nei territori ci rendiamo conto che ci sono anche uomini “marcatori”, come Gioacchino da Fiore, Pitagora, Corrado Alvaro. Bisogna fare un tuffo nella storia e recuperarla nel cuore del terzo millennio. Abbiamo la ricchezza dell’assoluta semplicità e la varietà architettonica nei nostri borghi. Questa Calabria marca l’anima dei calabresi e di chi la visita”.

Per maggiori informazioni: www.calabriastraordinaria.it. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform