direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Brexit: il Ministero delle Infrastrutture sulle modalità di riconoscimento dei Certificati di competenza dei marittimi emessi dal Regno Unito

ISTITUZIONI

Ripresa l’attività di emissione e rinnovo da parte degli uffici consolari nel Regno Unito

 

ROMA – Il Ministero delle Infrastrutture ricorda che l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea ha comportato che la procedura di riconoscimento dei Certificati di competenza per i marittimi, ossia i certificati abilitanti allo svolgimento della professione sulle navi, debba essere quella indicata dall’articolo 19 della Direttiva 2008/106/CE, come recepita nella normativa nazionale con l’articolo 20 del decreto legislativo 12 maggio 2015, n. 71. In base a questa disposizione: “Uno Stato membro che intende riconoscere, mediante convalida, un certificato adeguato rilasciato da un Paese terzo ad un comandante, ufficiale o radiooperatore per prestare servizio a bordo di una nave battente la propria bandiera presenta alla Commissione una domanda motivata di riconoscimento del Paese terzo in questione”.

La Direzione generale di Vigilanza sulle autorità di sistema portuale, il trasporto marittimo e per vie d’acqua interne del Ministero delle Infrastrutture ha quindi provveduto a: presentare la richiesta motivata alla Commissione europea, accompagnata dall’analisi preliminare della conformità del Regno Unito ai requisiti della Convenzione STCW (Standard of Training, Certification and Watchkeeping for Seafarers – Convenzione Internazionale sugli standards di addestramento e tenuta della guardia), così come previsto dalla Direttiva; comunicare alla competente Autorità del Regno Unito (MCA – Maritime and Coastguard Agency), la decisione di procedere al riconoscimento unilaterale dei certificati emessi dallo stesso Paese, nelle more del perfezionamento delle procedure di riconoscimento a livello europeo del relativo sistema di formazione dei marittimi.

A seguito dei passaggi effettuati dal Mims, gli Uffici consolari italiani presenti nel territorio britannico, nell’ambito delle rispettive competenze, hanno ripreso le attività di emissione e rinnovo della procedura di convalida (endorsement) per i Certificati di competenza dei marittimi emessi dal Regno Unito. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform