direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Belluno e la Serenissima” e “Viaggio nella poesia dialettale veneta”: due nuovi corsi (gratuiti) dell’Accademiabm.it, piattaforma e-learning dell’Associazione Bellunesi nel Mondo

ASSOCIAZIONI

Con il sostegno della Regione Veneto

BELLUNO – Accademiabm.it, la piattaforma e-learning dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, si arricchisce di due nuovi corsi dedicati al territorio della provincia di Belluno: “Belluno e la Serenissima” e “Viaggio nella poesia dialettale veneta”.

“Il primo corso, curato dal docente Jacopo De Pasquale, è strutturato – spiega l’Abm –  in dieci lezioni e vuole raccontare la storia della provincia di Belluno partendo dalla preistoria sino ai giorni nostri, soffermandosi principalmente sui secoli di dominio della Serenissima nel Bellunese (1420-1797). In particolar modo viene dato ampio spazio alle peculiarità del territorio dolomitico, sia in epoca medievale, che contemporanea, per stimolare una riflessione storicamente coerente sul ruolo che il Bellunese deve avere nel XXI secolo”.

“Il secondo, curato dal docente Dino Bridda, si focalizza sul dialetto, che – ricorda l’Abm –  è l’idioma proprio di una comunità che condivide un’area geograficamente delimitata e viene adottato e tramandato in forma prevalentemente orale. Il dialetto è stato riconosciuto dall’UNESCO patrimonio culturale dell’Umanità assieme alle migliaia di lingue parlate nel mondo, in quanto parte fondante dell’identità di ogni comunità. L’Italia è uno dei Paesi al mondo con più varietà di dialetti in quanto quasi ogni comune ne ha uno. Il dialetto, espressione della ricchezza delle nostre diversità culturali, deve sempre essere valorizzato e rispettato. Partendo dal valore di questi concetti il corso – spiega il sodalizio – vuole evidenziare come, anche se il dialetto è un patrimonio immateriale che si tramanda principalmente in forma orale, pur tuttavia possiede nel contempo una ricca e interessante produzione in forma scritta in gran parte espressa in componimenti poetici in rima ed in versi sciolti. È il caso del dialetto bellunese che, nella fattispecie di questo corso, è stato inteso come appartenente al gruppo dei dialetti veneti ancor oggi parlati nelle seguenti aree: Longaronese, Pontalpino, Alpago, Val Belluna (Destra e Sinistra Piave), Agordino, Feltrino. A tali aree, pertanto, appartengono tutti gli autori presi in considerazione in questo viaggio ideale nella poesia in vernacolo locale che è suddiviso in due parti per un totale di dieci lezioni. Le poesie proposte nelle succitate lezioni sono recitate dal docente. Tutte sono inoltre accompagnate da immagini pertinenti il tema sviluppato dal componimento stesso”.

Entrambi i corsi sono ad accesso gratuito, grazie a un contributo della Regione del Veneto. “Ringrazio la Regione, e in particolare l’assessore Corazzari – le parole del presidente dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, Oscar De Bona – per avere sostenuto questo progetto presentato dalla nostra Associazione. Sono convinto che avrà il successo meritato, anche perché dobbiamo far conoscere sempre di più la storia della nostra provincia e anche il suo dialetto. Un doveroso ringraziamento va anche ai docenti De Paquale e Bridda e a tutto lo staff Abm”. Per iscriversi ai corsi visitare il sito  www.accademiabm.it . (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform