direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Assegnato a Matija Cotič l’ “Italian Culinary Award for Best Future Chef 2021”, evento principale della VI Settimana della Cucina italiana a Lubiana

RETE DIPLOMATICO-CONSOLARE

Lo studente sloveno frequenterà un corso di perfezionamento presso l’Italian Chef Academy di Roma

LUBIANA – Si chiama Matija Cotič e ha 20 anni il giovane studente sloveno che si è aggiudicato l’ “Italian Culinary Award for Best Future Chef 2021”, evento principale della VI Settimana della Cucina italiana a Lubiana.

Figlio d’arte, con la passione per la cucina fin dall’infanzia, quest’estate Matija – si legge nella nota diffusa dall’Ambasciata d’Italia a Lubiana – ha avuto l’eccezionale opportunità di fare uno stage presso il rinomato ristorante italiano St. Hubertus nel comprensorio sciistico dell’Alta Badia, che vanta ben tre stelle Michelin. Attualmente frequenta il Biotechnical Educational Center di Lubiana e sogna un giorno di aprire un ristorante tutto suo.

La competizione è stata organizzata dall’Ufficio dell’Agenzia ICE di Lubiana, sotto il coordinamento dell’Ambasciata d’Italia in Slovenia, e i due finalisti selezionati da una giuria tecnica il cui presidente onorario è stato l’ambasciatore d’Italia Carlo Campanile, si sono cimentati nella preparazione di un risotto alla zucca e funghi porcini, piatto di stagione con l’utilizzo di ingredienti rigorosamente italiani.

Matija ha ottenuto così la possibilità di frequentare due mesi di corso di perfezionamento presso l’Italian Chef Academy di Roma, una struttura che vanta la collaborazione dei migliori professionisti dell’Associazione Italiana Chef e offre agli studenti anche la possibilità di stage presso rinomati ristoranti italiani.

La gara si è svolta presso il Ristorante Kult 316 della capitale slovena alla presenza di importatori, distributori e giornalisti della stampa di settore, creando così un’occasione di networking tra addetti ai lavori molto apprezzata dopo i lunghi mesi restrizioni dell’anno scorso, e che si è svolta nel rigoroso rispetto delle misure di contenimento del rischio contagi da coronavirus.

La serata è stata anche animata dallo chef Luka Jezeršek – membro della giuria insieme a Giuliano Alessandrini, direttore dell’Italian Chef Academy e Urška Petelin, editor in chief della rivista Dober Tek – che ha voluto aggiungere un tocco personale e fuori programma ad uno dei piatti preparati per gli ospiti dallo staff di Kult 316. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform