direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Approvato il disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra Italia e Azerbaijan sulla cooperazione nel settore della difesa

CAMERA DEI DEPUTATI

Tra le dichiarazioni di voto favorevoli quella di Fucsia FitzGerald Nissoli (Des-Cd, ripartizione America settentrionale e centrale)

 

ROMA – La Camera dei deputati ha approvato il disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra Italia e Azerbaijan sulla cooperazione nel settore della difesa, fatto a Roma il 6 novembre 2012 e già approvato dal Senato.

Ad illustrare in Aula il provvedimento Edmondo Cirielli, relatore per la maggioranza, che ha segnalato come si tratti di un accordo sulla cooperazione nel settore della difesa e della sicurezza che sottointende anche l’implementazione delle relazioni, “che sono già molto buone”, tra i due Paesi. Si richiama come l’Azerbaijan sia infatti un partner già molto importante per l’Italia sul piano commerciale e in particolare per gli aspetti energetici, rivestendo un ruolo anche come Paese border dell’Unione europea. Il relatore ricorda inoltre come l’Italia sia presente e attiva in quell’area geografica per la stabilizzazione della zona, per il rilancio di una politica di distensione e di equilibrio già testimoniati con la ratifica avvenuta alcuni mesi fa di un analogo accordo con l’Armenia.

E sullo “scenario complesso” in cui si muove l’accordo si è soffermata anche, dichiarando il voto favorevole del suo gruppo parlamentare, Fucsia FitzGerald Nissoli (Des-Cd), deputata eletta nella ripartizione America settentrionale e centrale, annunciando il voto favorevole del suo gruppo parlamentare. Il giudizio positivo viene ricondotto agli aspetti presenti connessi “a ricerca e formazione” e “operazioni di peacekeeping ed umanitarie”, oltre che a quelli “tipicamente connessi con l’addestramento militare”. Per Nissoli l’accordo “sarà utile alla stabilizzazione di quell’area del globo dove le tensioni connesse alle sorti del Nagorno-Karabakh sono note a tutti e si dà un ulteriore strumento al Governo italiano nella sua azione pacificatrice”. La parlamentare ricorda inoltre come l’Azerbaijan sia “membro del consiglio di partenariato euro-atlantico e sottoscrittore del programma della Nato, partenariato per la pace” e come l’accordo risulti funzionale “nella prospettiva di rafforzare la stabilità del Caucaso e favorire la costruzione di una pace vera”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform