direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Apertura del 2022 Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina

CULTURA

Il 29 aprile al Seaworld Art Center di Shenzhen

Connessione, evento organizzato dal Consolato Generale d’Italia a Guangzhou in collaborazione con Chengli Culture Media, ha unito Italia e Cina in un ampio programma artistico-culturale

 

SHENZHEN (Cina) – Si è celebrata venerdì 29 aprile al Seaworld Art Center di Shenzhen una ideale apertura del 2022 Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina.

Connessione, evento organizzato dal Consolato Generale d’Italia a Guangzhou in collaborazione con Chengli Culture Media, ha unito Italia e Cina in un ampio programma artistico-culturale col coinvolgimento di esperti dei due paesi e personalità e media cinesi.

Originariamente prevista per la fine di febbraio, la manifestazione è stata rinviata a causa dei lockdown e delle stringenti misure anti epidemiche.

Un’esposizione sino-italiana dedicata al design ha combinato pezzi iconici italiani, come la UP Chair del celebre architetto e designer Gaetano Pesce, ad elementi di creatività cinese.

Esposti, in un percorso ideale volto a connettere i due Paesi, anche i lavori degli studenti della sede locale dell’Istituto Marangoni e un modello della Whittle School di Shenzhen disegnata dall’archistar Renzo Piano.

Un panel di professionisti ed esperti italiani e cinesi ha discusso l’importanza del design per il miglioramento della qualità della vita quotidiana: la progettazione delle interfacce utente nelle App più diffuse, l’impatto dell’ergonomia degli oggetti sul design e, ancora, l’influenza della moda sulla vita delle persone.

Una connessione tra Italia e Cina, con cenni storici e riferimenti culturali, che ha messo in evidenza somiglianze e sinergie nel settore del design e negli ambiti di arte, ecologia e innovazione.

La giornata si è conclusa con una serata di gala e un concerto dell’Orchestra Sinfonica di Shenzhen, con arie di Puccini ed un omaggio al Maestro Ennio Morricone.

Star indiscusse della serata, tra vari esponenti del mondo degli affari a Shenzhen, l’imprenditrice e socialite Meme Tian Pujun, coniugata con il noto imprenditore Wang Shi, fondatore del colosso cinese immobiliare Vanke. Entrambi, nei loro discorsi, hanno avuto parole di grande apprezzamento per l’Italia e hanno valorizzato l’importanza della collaborazione tra i due Paesi. (Imform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform