direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Angela Schirò (Pd): Incrementate con un mio emendamento le risorse destinate al sostegno dei connazionali all’estero in condizioni di necessità

 

CAMERA DEI DEPUTATI

Approvato in Commissione Bilancio

 

ROMA – “È stato approvato in Commissione Bilancio  il mio emendamento – comunica Angela Schirò, deputata Pd eletta nella circoscrizione Estero-ripartizione Europa – finalizzato a incrementare le risorse da destinare al sostegno degli italiani all’estero che si trovino in condizioni di necessità, sottoscritto anche dai colleghi del Pd La Marca, Quartapelle, Fassino, Boldrini, Romano, Fiano e sostenuto trasversalmente da rappresentanti di altri gruppi. La nostra iniziale richiesta era quella di raddoppiare l’iniziale dotazione di 4 milioni stabilita nel decreto “Cura Italia”, ma una riformulazione delle ultime ore ha portato a 6 milioni la cifra complessiva. La ragione che mi ha spinto a presentarlo – prosegue  –  è stata quella di rispondere alle esigenze più immediate dei connazionali in maggiore difficoltà, facendo in modo che essi possano godere di un sostegno temporaneo in vista di un’auspicabile ripresa e consolidamento delle situazioni particolarmente colpite dal Coronavirus.

Se questa misura, come tutto lascia sperare, entrerà nel testo definitivo del Decreto “Rilancio”,  toccherà ai Consoli avanzare le loro richieste al Maeci sulla base delle effettive necessità e il mio augurio è che vi sia solerzia e attenzione per questa possibilità che governo e maggioranza hanno offerto.  È auspicabile altresì che si eviti una gestione distaccata e burocratica di questo intervento, facendo ricorso a quanti sul territorio conoscono le situazioni e le esigenze effettive, come i Comites, le associazioni, i rappresentanti del Cgie, i patronati e quanti operano effettivamente a sostegno delle nostre comunità. Ringrazio tutti coloro che hanno concorso al buon esito dell’emendamento”, conclude l’on. Schirò.(Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform