direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’Università di Rostock, il 17 maggio, il film “Il Decameron” (1970) di Pier Paolo Pasolini

CULTURA

Iniziativa organizzata dall’IIC di Amburgo nell’ambito della rassegna “Romanistica, Politica? Prospettive dei Romanisti sulle questioni politiche”

 

AMBURGO – Verrà presentato martedì 17 maggio, alle ore 19, nell’edificio principale dell’Università di Rostock, il film “Il Decameron” (1970) di Pier Paolo Pasolini, proiezione organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo nell’ambito della rassegna “Romanistica, Politica? Prospettive dei Romanisti sulle questioni politiche”.

Ad introdurre la proiezione, in italiano con sottotitoli in tedesco, Cora Rock dell’Università di Rostock.

Pasolini mette in scena otto episodi della raccolta di novelle tardo-medievali di Boccaccio che rappresentano una società intatta amante del piacere. Uno di questi episodi riguarda il destino del malato terminale Ser Ciappelleto, un peccatore emotivamente freddo. Nelle sue ultime ore di vita davanti al suo confessore si finge un santo. In un altro episodio invece viene ritratto un artista, discepolo di Giotto, venuto a Napoli per affrescare le pareti della chiesa di Santa Chiara. Poi c’è l’intelligente Masetto, che si finge sordo per poter lavorare come giardiniere in un convento di suore. Si continua con l’ingenuo Andreucci, che troppo spesso viene imbrogliato. Caterina e Riccardo, che riescono contro il volere dei loro parenti, a proseguire il loro legame amoroso, e infine c’è Peronella, che è sempre alla ricerca di scappatoie per incontrare il suo amante.

L’iniziativa si svolge nell’ambito del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini ed è associato al trentesimo anniversario della Facoltà di Studi Romanistici dell’Università di Rostock. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform