direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’Università di Lingue dell’Azerbaigian l’incontro con l’ambasciatore d’Italia Augusto Massari

LINGUA E CULTURA ITALIANA

Una conversazione con gli studenti sulle opportunità offerte dalla conoscenza dell’italiano nel mercato del lavoro

BAKU – L’ambasciatore d’Italia Augusto Massari ha preso parte all’incontro “Un’ora con l’Ambasciatore” organizzato dal Centro Italiano presso l’Università di Lingue dell’Azerbaigian (Adu), per una conversazione con gli studenti sulle opportunità che la conoscenza dell’italiano può fornire a chi si affaccia sul mercato del lavoro. In quest’occasione, l’ambasciatore Massari ha consegnato al Rettore dell’Ateneo, il celebre scrittore azero Kamal Abdulla, ben 90 libri e manuali richiesti dal corpo docente di Adu e forniti dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

L’acquisto e la consegna di materiale didattico per l’insegnamento della lingua italiana rientra nell’articolato ventaglio di iniziative che l’Ambasciata propone al mondo culturale e accademico azerbaigiano, grazie al sostegno della Direzione Generale per il Sistema Paese della Farnesina. Tra queste, è particolarmente rilevante l’arrivo qui per la prima volta, a partire da quest’anno accademico, di due docenti italiani che, nel quadro del programma “Laureati per l’italiano” della Farnesina, insegnano la nostra lingua agli studenti di Adu e dell’Università di Architettura e Costruzioni di Baku. L’Ambasciata segnala inoltre il sostegno alla traduzione di opere letterarie italiane, da ultimo con la pubblicazione de “La solitudine dei numeri primi” di Paolo Giordano. A partire da gennaio, inizierà anche un corso di italiano rivolto ai cantanti del Teatro Accademico dell’Opera e del Balletto di Baku, nell’ambito della proficua collaborazione instaurata dal 2018 con questa importante istituzione culturale. Infine, proseguirà anche nel 2020 il programma “Borse Maeci”, che negli anni ha consentito a decine di studenti azeri di lingua italiana di frequentare i corsi trimestrali di italiano offerti dalle Università specializzate del nostro Paese. In tal modo l’Ambasciata sostiene il grande interesse suscitato dalla lingua di Dante negli studenti azeri e nel pubblico in generale, che alimenta la conoscenza e l’amicizia tra le nostre due culture. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform