direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’IIC di Haifa un incontro dedicato all’Arte Povera italiana

APPUNTAMENTI

Il 7 gennaio il terzo incontro della serie “L’arte italiana moderna e contemporanea” a cura di Tal Lanir

 

HAIFA – L’Istituto Italiano di Cultura di Haifa ospiterà martedì 7 gennaio alle ore 18 il terzo incontro della serie “L’arte italiana moderna e contemporanea”, dedicato all’Arte Povera. La conferenza illustrerà l’Italia della seconda guerra mondiale e gli effetti del conflitto. Dopo la guerra gli artisti italiani degli anni ’50 insorsero, ribellandosi al glorioso passato artistico italiano e al recente passato che aveva permesso l’ascesa del fascismo. Questa sorta di risentimento artistico era rivolta anche contro un presente percepito come duro e povero, e contro il crescente classismo della società italiana. L’Arte Povera è caratterizzata da grande originalità e attenzione nei confronti di materiali poveri e non convenzionali. La conferenza esaminerà anche l’impatto dell’Arte Povera sul movimento israeliano “Dalut Hachomer” (arte povera).

L’iniziativa, in lingua ebraica e a ingresso libero (con prenotazione obbligatoria), è curata da Tal Lanir, curatrice associata al Museo dell’arte di Tel Aviv, specializzata in arte moderna e contemporanea e in arte interdisciplinare. Ha curato alcune mostre importanti come “Street Art in Israel” (2012) e “Kutiman: Offgrid Offline” (2017). Ha conseguito un master in storia dell’arte presso l’Università di Tel Aviv. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform