direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’AIRtificial Intelligence, una challenge tecnologica di 48 ore

INNOVAZIONE

Nove team in gara per lo sviluppo del miglior prototipo capace di ottimizzare gli interventi manutentivi su sistemi aeronautici

ROMA – Nove team in gara composti da start up, sviluppatori e ricercatori alle prese con lo sviluppo di un prototipo capace di ottimizzare gli interventi di manutenzione sui sistemi aeronautici, grazie all’uso dell’intelligenza artificiale. L’AIRtificial Intelligence è stata una iniziativa organizzata dal Comando Logistico dell’Aeronautica Militare e Leonardo, con la partnership tecnologica di Oracle: lo scopo è stato quello di avvicinare i principali “attori” dell’AI quali start-up, sviluppatori, ricercatori e università al settore aeronautico, in una logica di open innovation. Un hackathon durante il quale si è cercato di sperimentare e sviluppare le soluzioni più promettenti emerse dalla challange per mettere in breve tempo a disposizione dei manutentori aeronautici strumenti e tecnologie efficaci e all’avanguardia. Un percorso di innovazione che punta in particolare sull’intelligenza artificiale (AI) per realizzare un ecosistema tecnologico in grado di evolvere in autonomia sotto la guida e la supervisione dell’uomo.

Una maratona di 48 ore in cui i nove team in gara si sono sfidati nella realizzazione di soluzioni di assistenza virtuale per ottimizzare gli interventi manutentivi e addestrativi applicabili ai sistemi aeronautici. Tali tecnologie hanno inoltre un impatto significativo sulla sostenibilità ambientale, tanto da essere definite ‘soluzioni green’ per i risultati che producono in termini di taglio dei costi e di minore impatto sull’ecosistema. Vincitore di questa edizione il Team “Tornado” composto da una start-up pisana nata dallo spin-off di un’azienda già operante nel settore dell’automazione industriale. Grazie ad una tecnologia brevettata per l’uso di IA acustica auto addestrata che viene utilizzata in altri campi applicativi, il sistema proposto sarà in grado di dare un feedback immediato al manutentore e di individuare l’area danneggiata del velivolo visualizzandola a schermo o, in futuro, mediante l’utilizzo di realtà aumentata. Il secondo posto è invece andato al Team “Avanti”. Parole chiave di questo gruppo: versatilità e flessibilità, un team particolarmente eterogeneo, composto da ingegneri, matematici, fisici ed informatici messi insieme dagli organizzatori dell’hackathon appositamente per questa sfida.

AIRtificial Intelligence è una delle iniziative portate avanti dal Comando Logistico dell’Aeronautica Militare nell’ambito di un più ampio processo di innovazione in vari campi organizzativi e funzionali, in particolare nel settore della “Logistica 4.0”. La partnership tra Leonardo e Aeronautica Militare mira a cogliere le nuove esigenze e sviluppare – attraverso l’uso di tecnologie abilitanti quali appunto l’AI, oltre che realtà aumentata e mixed reality, blockchain certificata e analisi dei big data – soluzioni sempre più all’avanguardia nel settore del Customer Support, Services and Training. L’obiettivo di Leonardo, in particolare, è quello di ampliare il portafoglio di servizi avanzati e sviluppare soluzioni adeguate ad ogni esigenza operativa in base ad un approccio sempre più focalizzato sulle esigenze del cliente. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform