direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Al Comitato per i Diritti Umani l’audizione di Vanessa Ledezma, figlia del sindaco di Caracas

 

CAMERA DEI DEPUTATI

Presente anche il presidente del Comitato per gli italiani all’estero e la promozione del sistema Paese Fabio Porta: “forte preoccupazione per quanto sta avvenendo in Venezuela e solidarietà verso la popolazione”

 

ROMA – Nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla tutela dei diritti delle minoranze per il mantenimento della pace e della sicurezza e livello internazionale il Comitato per i Diritti Umani della Camera dei Deputati ha audito Vanessa Ledezma, figlia del sindaco di Caracas Antonio Ledezma, oppositore dell’attuale presidente venezuelano Nicolas Maduro recentemente arrestato. Vanessa Ledezma è da alcuni anni cittadina italiana e risiede a Piacenza.

Tra i presenti all’audizione anche Fabio Porta, deputato eletto per il Pd nella ripartizione America meridionale e presidente del Comitato per gli italiani all’estero e la promozione del sistema Paese della Camera, il presidente della Commissione Affari Esteri Fabrizio Cicchitto, quello del Comitato Mario Marazziti, Vincenzo Amendola, capogruppo Pd alla Camera e Renata Bueno (Misto), anch’essa eletta nella ripartizione America meridionale.

Porta segnala come in questa occasione sia stata espressa a Vanessa Ledezma “la nostra forte preoccupazione per quanto sta avvenendo in Venezuela e la nostra solidarietà verso una popolazione duramente colpita da una gravissima crisi economica e da una crisi politica delicatissima, della quale l’arresto di Antonio Ledezma non è che uno dei casi più eclatanti”.

“Il Parlamento italiano – ha ricordato Porta – si è già espresso in questo senso con una risoluzione approvata all’unanimità in Commissione Esteri e i parlamentari eletti in America meridionale hanno realizzato lo scorso anno una missione straordinaria da me proposta proprio con la finalità di incontrare i principali esponenti del governo e dell’opposizione, nonché la nostra grandissima collettività che vive in quel Paese”. “Anche il governo – assicura l’esponente democratico – continua a seguire con attenzione e grande partecipazione quanto accade in un Paese lontano geograficamente ma vicinissimo al popolo italiano; nei giorni scorsi anche una delegazione del Comitato per le questioni degli italiani all’estero del Senato si è recata in Venezuela. Seguiamo con interesse lo sforzo che la comunità internazionale sta facendo per favorire una soluzione pacifica della crisi in atto in quel Paese, in particolare la mediazione di UNASUR e del Vaticano; condividiamo l’appello del Parlamento europeo per il pieno rispetto dei diritti umani e politici e per la ripresa del dialogo attivo tra le parti”.

Porta ricorda infine di aver proposto al Parlamento di “attivarsi per garantire la massima attenzione e visibilità a quanto sta accadendo in Venezuela, valutando anche l’ipotesi di una prossima missione in quel Paese volta a rafforzare lo sforzo in atto di incontrare una soluzione pacifica allo scontro politico nonché a individuare strumenti per rafforzare tutti i canali di contatto e interscambio tra la collettività italiana che vive in Venezuela ed il nostro Paese”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform