direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ai “Giovedì della cultura” si parla di…

FONDAZIONE CASSAMARCA

L’appuntamento del 13 gennaio è dedicato a “Costantino Brumidi. Il Michelangelo degli Stati Uniti”.Sarà presente l’autore del volume, Gugliemo Mariani

 

TREVISO – Prosegue il ciclo di conferenze promosso dalla Fondazione Cassamarca e dedicato a due grandi temi, “Classico” e “Universo”, che saranno affrontati, nelle loro molteplici declinazioni, da personalità della cultura e della scienza. L’appuntamento del 13 gennaio è dedicato a “Costantino Brumidi. Il Michelangelo degli Stati Uniti”, volume edito da Bree Edizioni. Sarà presente l’autore del volume, Gugliemo Mariani. La conferenza è in programma alle 18 a Casa dei Carraresi. Può essere seguita in diretta Facebook sulla pagina della Fondazione Cassamarca. Mancano pochi giorni al Natale del 1850, il governo della restaurazione papale sta cancellando tutte le riforme prodotte dalla Repubblica Romana e ha istruito centinaia e centinaia di processi per punire coloro che hanno partecipato alla epica rivolta. In uno di questi processi-farsa, l’inquisito è un grande pittore romano, uno degli artisti più conosciuti e apprezzati in quel periodo: Costantino Brumidi. Prima dello scadere dell’anno, Brumidi sarà condannato a diciotto anni di carcere con l’accusa di ‘Furto violento a danno del Venerabile Monastero di S. Francesca Romana’. Dopo dieci mesi di prigione, Brumidi verrà graziato da Papa Pio IX, ma alla grazia seguirà l’esilio e così dovrà abbandonare la famiglia e i suoi beni ed emigrare in America. Lì avrà l’opportunità di affrescare chiese (New York, Washington, Baltimora, Filadelphia, Città del Messico) e di fare opere per privati. Tuttavia, la sua opera più apprezzata e imperitura sarà la serie di affreschi al Capitol (migliaia e migliaia di metri quadrati di affreschi a tema), fra i quali risaltano ‘l’Apoteosi di George Washington’ e la ‘Stanza del Presidente’, ammirati, a oggi, da più di cento milioni di visitatori. Nei venticinque anni di vita a Washington, Brumidi avrà l’opportunità di conoscere grandi personaggi, Lincoln, Jefferson Davis, Buchanan ma subirà anche attacchi feroci da parte di artisti americani invidiosi della sua grande arte. Oggi, il Capitol è considerato uno stupendo museo con una caratteristica unica al mondo, quella di contenere opere di un solo autore, virtualmente: Costantino Brumidi. La sua vita in America è stata la rivincita di quanto subito a Roma…e dell’oblio in Italia. Con questa opera, voglio rendere un omaggio a un grande artista italiano, tuttora sconosciuto nella patria d’origine. 

Guglielmo Mariani è scrittore, medico internista ed ematologo. Ha insegnato nelle Università di L’Aquila, Roma e Palermo. Ora è Professor all’Università di Westminster, dove collabora alla realizzazione di progetti di ricerca europei e fa corsi e seminari. Ha pubblicato più di 370 lavori scientifici, molti su prestigiose riviste internazionali. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform