direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ai “Giovedì della cultura” si parla di moda e …musica

FONDAZIONE CASSAMARCA

L’appuntamento del 21 aprile a Casa dei Carraresi è con la professoressa Paola Gallo

 

TREVISO – Prosegue il ciclo di conferenze promosso dalla Fondazione Cassamarca e dedicato a due grandi temi, “Classico” e “Universo”, che vengono affrontati, nelle loro molteplici declinazioni, da personalità della cultura e della scienza.

L’appuntamento del 21 aprile, alle ore 18, è dedicato alla musica. La prof.ssa Paola Gallo ci introdurrà al tema: “Madame musique. La Moda nell’atelier della musica”

Madame Musique, l’Atelier della Musica nasce dall’esigenza di raccontare con realismo storico, ma anche con aneddoti intriganti, alcune relazioni artistiche tra i grandi couturier del passato, gli stilisti del presente ed il mondo della musica. Ripercorreremo la nascita di spettacoli che hanno contrassegnato l’evoluzione del costume e rivivremo i grandi turbamenti artistici di Coco Chanel e Igor Strawinskij o il messaggio che volle dare il corsetto di Madonna prodotto dalla Swarovski. Non basta la Musica per immortalare uno spettacolo ci vogliono anche un pizzico di genialità e di moda, un tocco di mondanità ed un po’ di gossip.

Trevigiana, Paola Gallo si è diplomata in Pianoforte presso il Conservatorio di Venezia. E’ laureata con lode in Lettere a indirizzo artistico presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi di ricerca sul pianista e compositore Stefano Golinelli vincendo poi una borsa di studio per l’Università di Londra. Tra le specializzazioni ha ottenuto quella per l’insegnamento dell’italiano agli stranieri, per la gestione di qualità della produzione artistica e per l’autonomia delle istituzioni scolastiche. Ha lavorato con importanti direttori artistici collaborando con Rairadio3, il Ministero dei Beni culturali, Enti, Teatri e case discografiche. Nel 1996 ha pubblicato, per l’associazione Donne e società in collaborazione con Canova edizioni e Cassamarca, L’innocenza del sogno simbolista, prima biografia italiana della compositrice Lili Boulanger e, nel corso di Marzo Donna 2018, è stata protagonista al Bru Zane di Venezia, alla Radio della Svizzera Italiana. Un suo ritratto fotografico è stato inserito nel libro Le donne di Ester come una delle protagoniste più attive della cultura al femminile. Presente come giurata in concorsi come Soleluna Festival, lnternational Piano Festival, Festival regionale dei corti Teatrali, le viene riconosciuto una vasta cultura musicologica.

E’ direttore artistico dell’associazione Musica In Valigia, con cui ha vinto il premio Malta Tourism Authority consegnato a ‘EXPO’ 2015 Milano.

Nel corso degli ultimi anni ha realizzato eventi legati al Progetto Regionale Suoni dalla Biblioteca che salvaguardia e rendere fruibile il patrimonio musicale della Biblioteca di Treviso.

Dopo vari incarichi come docente di pianoforte, storia della musica e semiologia presso varie scuole di diverso ordine e grado, nel 2019 ha ottenuto la docenza di Storia della musica presso la Scuola Comunale di Musica “Antonio Miari” di Belluno convenzionata con il Conservatorio A. Steffani di Castelfranco.

La conferenza è in programma alle 18 a Casa dei Carraresi. Può essere seguita in diretta Facebook sulla pagina della Fondazione Cassamarca. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform