direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ad Auckland la riunione del Comites di Nuova Zelanda

ITALIANI ALL’ESTERO

 

AUCKLAND – Si è svolta il 24 novembre scorso la riunione del Comites di Nuova Zelanda. Nel verbale diffuso dal presidente, Sandro Aduso, si segnala l’approvazione da parte del Comitato del verbale della riunione del 7 settembre 2019, del bilancio consuntivo 2019, aggiornato al 20 novembre, e di una modifica al progetto di Sicurezza sociale per coprire ulteriori costi di consulenza.

Nella nota si riferisce come l’ambasciata abbia informato sui fondi integrativi assegnati al programma radiofonico Ondazzurra (NZD 4.600) e al progetto Addii (NZD 1.225), contributi che hanno consentito di portare aventi tali progetti, mentre non vi sono novità per quanto riguarda le elezioni del Comites, il cui mandato scadrà nel 2020.  Di seguito, il consulente del Comites Carlo Tondelli ha presentato un riepilogo dell’analisi effettuata delle modifiche intervenute nei sistemi pensionistici di Italia e Nuova Zelanda nel periodo 1998-2019. Ha dettagliato la stima dei potenziali effetti di un Accordo simile a quello del 1998 se applicato nella situazione attuale, e degli effetti di possibili modifiche. Il Comites si è dichiarato soddisfatto del lavoro svolto, e in accordo con l’approccio suggerito per la forma finale dei documenti, approvando all’unanimità il rinnovo della consulenza.  All’unanimità è stato anche votato l’affidamento dell’incarico relativo all’archivio digitale dei documenti sull’immigrazione italiana (progetto Addii) all’esperto It Alessio Marcheggiani, che in varie occasioni ha dato volontariamente il proprio supporto al progetto nelle sue diverse fasi di sviluppo. L’incarico prevede l’inserimento dati, il tutoring insieme a membri del Comites, eventuali miglioramenti delle pagine, la promozione della conoscenza dell’archivio presso enti potenzialmente interessati: università, ambasciate, centri di ricerca, fondazioni e simili, in tutto il mondo.

Si segnalano infine gli ultimi passi compiuti in merito alla modifica dell’accordo sul Work Holiday Visa, in particolare i contatti intercorsi tra il senatore Francesco Giacobbe, eletto per la circoscrizione estero di cui fa parte la Nuova Zelanda, con il nuovo ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo e il nuovo ministro degli Affari Esteri, Luigi Di Maio, per informarli dei progetti che il Comites sostiene sul’argomento. Sono inoltre in corso contatti con l’ambasciatore della Nuova Zelanda in Italia, Anthony Simpson e con il Ministero del Lavoro neozelandese per giungere ad una modifica dell’attuale normativa dei visti ed anche sull’accordo di previdenza sociale. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform