direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ad Ankara la prima edizione di “Fare cinema” – Settimana del cinema italiano nel mondo

EVENTI

La rassegna proporrà dal 22 al 25 maggio una panoramica della nuova scena del cinema contemporaneo nazionale. L’inaugurazione al Teatro Yilmaz Güney con l’ambasciatore d’Italia,  Luigi Mattiolo

 

ANKARA – Verrà inaugurata il prossimo martedì 22 maggio alle ore 19 presso il Teatro Yilmaz Güney di Ankara la prima edizione di “Fare cinema” – Settimana del cinema italiano nel mondo, che si svolgerà fino a venerdì 25 maggio e sarà dedicata ai “mestieri del cinema”, ossia a tutte quelle professionalità – attori, registi, sceneggiatori, direttori di fotografia, compositori, costumisti – che lavorano nella complessa macchina della produzione cinematografica e contribuiscono al successo del cinema italiano.

Saranno presenti l’ambasciatore d’Italia in Turchia Luigi Mattiolo e il vice sindaco della Municipalità di Ҫankaya, Gülsün Bor Güner. A seguire è previsto un concerto di musiche di cinema italiano dell’Orchestra Akademik Baskent diretta dal maestro Ertug Korkmaz con la partecipazione straordinaria del maestro Alessandro Molinari, di cui verranno eseguite alcune composizioni. Alle ore 20.45 verrà proiettato per la prima volta ad Ankara il film “Ella & John”

(The Leisure seeker) del regista Paolo Virzì, suo primo lavoro in inglese presentato alla 74ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia con protagonisti Helen Mirren e Donald Sutherland.

La rassegna “Fare cinema” è organizzata in collaborazione con l’Istituto di Cultura di Istanbul, la Municipalità di Ҫankaya, l’Università di Başkent, l’Ong turca “Flying Broom” e Macrocenter e presenterà un ricco programma di proiezioni e incontri.

I quattro film in programmazione, di cui due prime visioni ad Ankara, offrono una panoramica della nuova scena del cinema contemporaneo nazionale. Il 23 maggio alle 18 è prevista la proiezione di “Bianca come il latte, rossa come il sangue” del regista Giacomo Campiotti tratto dall’omonimo romanzo di Marco D’Avenia. Il 24 maggio alle 18 si terrà la conferenza della prof.ssa H. Hale Kunucen, capo del Dipartimento di Radio-Tv e Cinema dell’Università di Baskent, sul tema “Influenza e tracce del cinema italiano sul cinema internazionale”. A seguire verrà proiettato per la prima volta ad Ankara l’ultimo film dei fratelli Paolo e Vittorio Taviani, “Una questione privata”, in commemorazione del regista Vittorio Taviani recentemente scomparso. Il 25 maggio – sempre alle ore 18 – la critica cinematografico Alin Tascıyan presenterà il film della regista Francesca Comencini “Amori che non sanno stare al mondo”, in concorso per il premio Fipresci nell’ambito del Festival del Cinema delle Donne Flying Broom. A seguire verrà proiettato “Un giorno speciale” della stessa regista.

La Settimana del Cinema italiano nel mondo è un’iniziativa innovativa, volta a promuovere la grande tradizione italiana di cinema di qualità e la produzione cinematografica contemporanea nazionale, quali parti integranti della promozione del marchio Italia nel mondo. “Fare Cinema” fa parte delle azioni previste dal Piano di promozione integrata “Vivere ALL’Italiana”, ideato e sviluppato dalla Farnesina insieme al Ministero dei Beni Culturali e del Turismo e a quello dell’Istruzione, che attraverso la rete di Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura, promuove la cultura italiana nel mondo quale componente strategica della politica estera del Paese. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform