direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ad Amburgo “Il Vangelo secondo Matteo” di Pier Paolo Pasolini

CINEMA

Proiezione il 25 aprile al cinema Metropolis, nell’ambito della rassegna “Faszination Basilikata”  promossa dall’Istituto Italiano di Cultura

 

 

AMBURGO (Germania) – Nell’ambito della rassegna “Faszination Basilikata” (Il fascino della Basilicata), promossa dall’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo , il 25 aprile presso il cinema Metropolis (Kleine Theaterstraße 10) alle ore 19.15 sarà proiettato  il film di Pier Paolo Pasolini “Il Vangelo secondo Matteo” (1964). Il film è girato in Basilicata e interpretato da attori quasi tutti non professionisti. Il film è una riproposizione molto fedele del Vangelo secondo Matteo. Si ripercorrono quindi le tappe della vita di Gesù Cristo: la nascita, Erode, il battesimo di Giovanni Battista fino ad arrivare alla morte e alla resurrezione. Non vi sono variazioni nella storia, né cambiamenti anche testuali apportati dal regista alla versione di san Matteo.

Dice Pasolini del suo Vangelo: “Avrei potuto demistificare la reale situazione storica, i rapporti fra Pilato e Erode, avrei potuto demistificare la figura di Cristo mitizzata dal Romanticismo, dal cattolicesimo e dalla Controriforma, demistificare tutto, ma poi, come avrei potuto demistificare il problema della morte? Il problema che non posso demistificare è quel tanto di profondamente irrazionale, e quindi in qualche modo religioso, che è nel mistero del mondo. Quello non è demistificabile”.

Premi XXV mostra di Venezia: Premio speciale della giuria, Premio Ocic (Office Catholique International du Cinéma), Premio Cìneforum, Premio della Union International de la Critique de Cinema (Unicrit), Premio Lega Cattolica per il Cinema e la Televisione della RFT, Premio Città di Imola Grifone d’oro, Gran premio Ocic, Assisi, 27 settembre 1964, Prix d’excellence, IV concorso tecnico del film, Milano, Premio Caravella d’argento, Festival internazionale di Lisbona, 26 febbraio 1965, Premio Nastro d’Argento 1965 per la regia, la fotografia e i costumi.

la rassegna “Faszination Basilikata” gode del sostegno dell’Agenzia Nazionale del Turismo (Enit), del patrocino della Regione Basilicata e della Università degli studi della Basilicata, e della collaborazione della Lucana Film Commission. (Programma della rassegna: iicamburgo.esteri.it/iic_amburgo/resource/doc/2018/04/digital_flyer_faszination_basilikata.pdf). (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform