direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Acli Germania: eletta la nuova Presidenza

ASSOCIAZIONI

 

STOCCARDA – Il 21 gennaio scorso, nei locali del Bischof-Leiprecht-Zentrum, sito nella Jahnstr. 30 di Stoccarda, ha avuto luogo la prima Riunione del Consiglio Nazionale  delle ACLI Germania, eletto in occasione del XIII Congresso, celebrato ad Augsburg il 26 novembre 2022.

Ad accogliere i consiglieri al loro arrivo, con un ottimo caffè, delle gustose Brezel e bibite varie: il “vecchio” presidente Duilio Zanibellato e il neopresidente Giuseppe Tabbì.

Particolarmente importanti i punti all’ordine del giorno, trattati nel corso della conferenza; primo fra tutti l’elezione dei membri di Presidenza.

Come da lettera di convocazione inviata da Tabbì,   i lavori — a causa delle avverse condizioni atmosferiche — sono cominciati, con un leggero ritardo,  alle 10:30;  con la lettura: del Salmo 1, (nella traduzione di S. Carrarini) di una Preghiera allo Spirito Santo  di  don Tonino Bello e dell’Ode alla Vita (qui in un video) di Pablo Neruda; letture dirette da Zanibellato e Tabbì.

I lavori sono continuati quindi in base al programma. Presenti i consiglieri del Baden-Württemberg:  Giuseppe Tabbì, Duilio Zanibellato, Norbert Kreuzkamp e la coordinatrice dei Patronati in Germania, Daniela Bertoldi; i consiglieri della Baviera: Carmine Macaluso, Fernando A. Grasso, Gisella Brasseler, Lucio Giamattei e Pasquale Bibbò; e i consiglieri del Nord-Reno Westfalia: Calogero Mazzarisi, Giuseppe Sortino, Giorgio Aleci e Giovanni Cossu.

Consiglieri che — a turno — si sono presentati, fornendo qualche breve notizia sulla propria famiglia, sul proprio lavoro e, soprattutto,  sulle circostanze in cui hanno conosciuto le Acli. Grasso — tra le altre cose —  ha parlato — addirittura — di un suo soggiorno in una colonia estiva, organizzata dalle Acli siciliane nei lontani anni Cinquanta. Altri, come: Sortino, Zanibellato, Tabbì, Mazzarisi, Bertoldi, Giamattei e Macaluso — oltre a dare qualche notizia personale — ne hanno fornita qualcuna legata alla loro decennale appartenenza alle Acli, nelle quali hanno svolto importanti funzioni e attività in tutti questi anni; come Zanibellato nell’Enaip, o altri in sedi di Patronato; o altri ancora,  integrando nel proprio Circolo — come Macaluso — Gruppi sportivi o artistici (Folk-Acli di Kaufbeuren); o collaborando come Tabbì a progetti (FamigliAmore di Stoccarda).

Subito dopo queste presentazioni si è passati alla nomina per acclamazione dei due vicepresidenti: Carmine Macaluso , presidente delle Acli della Baviera e Calogero Mazzarisi , presidente delle Acli del Nord-Reno Westfalia.  Giuseppe Tabbì , continuerà a ricoprire la carica di presidente delle Acli del Baden-Wurttemberg.

Gli altri componenti della Presidenza, anch’essi eletti per acclamazione: Duilio Zanibellato con la carica di segretario organizzativo e amministrativo; Giuseppe Tabbì e Carmine Macaluso responsabili per i rapporti con la FAI; Giuseppe Sortino  e Norbert Kreuzkamp , incaricati per i rapporti con il KAB; la coordinatrice dei Patronati in Germania Daniela Bertoldi,  incaricata per i Rapporti tra il Movimento e i Patronati; e Fernando Grasso (16), Incaricato per la presenza in Internet delle Acli Germania.

Inoltre sono stati eletti come Probi Viri: il presidente Emerito delle Acli Baviera, Giuseppe Rende, Pasquale Peduto e Giuseppe Pisano; e come: Revisori dei Conti: Giovanni Cossu)  e Gisella Brasseler .

È stata poi la volta della presentazione della mozione congressuale, redatta in occasione del XIII Congresso di cui sopra, da Norbert Kreuzkamp, Patrizia Mariotti e Elio Pulerà. Esaminati i 12 punti — dopo uno scambio di opinioni sulla formulazione di alcuni passaggi — si è convenuto di apportarvi alcuni emendamenti prima della sua approvazione definitiva.

Per una buona parte della giornata è stato collegato con i consiglieri il vicepresidente della Fai Matteo Bracciali, che ha partecipato attivamente ai lavori dell’assemblea, integrando quanto esposto da Zaibellato, Tabbì e  Macaluso sulla situazione attuale del Movimento e Bertoldi sul futuro delle sedi del Patronato e delle presenze nelle periferie, in seguito anche all’ultima Conferenza del Patronato. Si è parlato anche di un seminario in novembre. Tabbì, dopo aver presentato la rendicontazione — anch’essa approvata —  ha anche comunicato di aver già prenotato le tessere per il 2023.

Dopo la corroborante pausa pranzo con delle lasagne veramente gustose — spolverate completamente —   e accompagnate da qualche fettina di formaggio, e da un ottimo vino e caffè,  si è continuato con il completamente del programma.

Tra gli altri punti toccati, sia da Tabbì, che da Zanibellato e da Macaluso: la necessità di  un maggiore coinvolgimento delle giovani generazioni con diverse strategie: Macaluso ha parlato nuovamente del suo Folk-Acli (vedi sopra) e Tabbì di progetti come: FamigliAmore (vedi sopra)… Ma si è insistito soprattutto sulla necessità di promuovere maggiori contatti con: il Kab,  le Missioni,  i Comites, altre associazioni, non solo italiane, e, — non da ultimo — anche con l’Amministrazione; promuovendo una maggiore presenza sui social.

Sono stati programmati inoltre i prossimi incontri per i quali Tabbì proporrà alcune date. E a proposito di indirizzo e-mail ha annunciato anche la creazione di un indirizzo proprio delle Acli Germania.

Esauriti i temi in programma e qualche altro dettaglio il presidente ha concluso i lavori dell’Assemblea alle 16:30, dando appuntamento al prossimo Consiglio, magari un po’ più allargato, indicativamente dopo Pasqua. (Fernando A. Grasso/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform