direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Acli di Lugano, “Migranti e Rifugiati alle nostre porte. Una crisi umanitaria che ci interpella”

 

MIGRAZIONI FORZATE

Al Centro Labor il 24 e il 25 ottobre una mostra , una tavola rotonda e un convegno

 

 

 LUGANO – Il 24 e il 25 ottobre migranti e rifugiati saranno al centro di una mostra, una tavola rotonda e un convegno presso il Centro Labor del circolo Acli di Lugano (via Simen 9).

“I flussi migratori – scrive la Segreteria Acli Svizzera – sono in continuo aumento in ogni area del pianeta: profughi e persone in fuga dalle loro patrie interpellano i singoli e le collettività, sfidando il tradizionale modo di vivere e, talvolta, sconvolgendo l’orizzonte culturale e sociale delle realtà con cui vengono a confronto. Sempre più spesso le vittime della guerra e della povertà, abbandonando le loro terre d’origine, subiscono l’oltraggio dei trafficanti di persone nel viaggio verso un futuro migliore. Se poi sopravvivono agli abusi e alle avversità devono fare i conti con realtà dove si annidano sospetti, paure e preconcetti”.

Sabato 24 ottobre al Centro Labor, ore 14, mostra fotografica e filmati su “Crisi umanitaria: un esodo di portata biblica”. Seguirà ,alle ore 16, la tavola rotonda su: “Noi e i Migranti alle porte del Ticino”. Sarà presente Carmela Fioriti, caposervizio richiedenti l’asilo dell’USSI . Parteciperanno esponenti di Amnesty International Ticino, Croce Rossa Ticino, Diocesi di Lugano, Fondazione Azione Posti Liberi, Sos Ticino, Terre des hommes-gruppo Ticino, Acli Ticino. E, inoltre, Claudio Blotti direttore di Divisione Divisione cantonale dell’azione sociale e delle famiglie . Coordinerà Paolo Bernasconi, membro onorario del Comitato Internazionale della Croce Rossa. Alle 18: Testimonianze. Alle ore 19.30 una cena etnica a cura del gruppo siriano Hayat . 

Domenica 25 ottobre al Centro Labor, ore 10, convegno sul tema “Migranti e Rifugiati alle nostre porte. Una crisi umanitaria che ci interpella”. A cura di: Acli Lugano, Amnesty Int. Ticino, Croce Rossa Ticino, Diocesi di Lugano, Fondazione Azione Posti Liberi, SosTicino, Terre des hommes–gruppo Ticino  Interventi di: Flavio Di Giacomo , portavoce dello Iom-International Organization for Migration – Ginevra su “Flussi migratori, motivazioni alla radice e problematiche attuali”   Paolo Bernasconi, prof.,dr.h.c.,membro onorario del Comitato Internazionale della Croce Rossa su “Svizzeri e Rifugiati: ponti o muri”; Mussie Zerai prete eritreo, fondatore e presidente dell’agenzia Habeshia su “Il dramma del caso eritreo”.  Coordinerà Franco Plutino, presidente Acli Svizzera. Alle ore 16,  messa concelebrata da don Claudio Mottini, don Mussie Zerai e padre Angelo Fratus. (programma : https://it-it.facebook.com/events/1611293709134315/)  (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform