direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Zurigo “L’uomo che comprò la Luna” di Paolo Zucca (16 marzo)

CULTURA

Evento organizzato dall’Unione Emigrati Sardi “Efisio Racis” di Zurigo, in collaborazione con la Federazione dei Circoli Sardi in Svizzera e con il patrocinio della Regione Sardegna

 

ZURIGO – Per il ciclo “Cinema e Sardegna – Sardegna e Cinema”, a Zurigo il 16 marzo sarà  proiettato il film-commedia di Paolo Zucca “L’uomo che comprò la Luna” (2018). L’evento è organizzato dall’Unione Emigrati Sardi “Efisio Racis” di Zurigo, in collaborazione con la Federazione dei Circoli Sardi in Svizzera e con il patrocinio della Regione Sardegna. Luogo della proiezione: Kalkbreitesaal del Kulturmarkt, Aemtlerstr. 23 – 8003 Zurigo (presso la Chiesa Valdese Evangelica di Lingua Italiana) ,ore 17.00. Prima dello spettacolo cinematografico sarà letta un’introduzione al film preparata da Stefano Lai (musicologo & romanista, lic. phil.). Dopo la proiezione sarà offerto a tutti i partecipanti, un rinfresco. Ingresso libero aperto a tutti, simpatizzanti, soci e non soci del circolo.L’uomo che comprò la Luna . Una coppia di agenti segreti italiani (Stefano Fresi e Francesco Pannofino) riceve una soffiata dagli Stati Uniti: pare che qualcuno, in Sardegna, sia diventato proprietario della luna. Il che, dal punto di vista degli americani, è inaccettabile, visto che i primi a metterci piede, e a piantarci la bandiera nazionale, sono stati loro. I due agenti reclutano dunque un soldato (Jacopo Cullin) che, dietro il falso nome di Kevin Pirelli e un marcato accento milanese, nasconde la propria identità sarda: si chiama infatti Gavino Zoccheddu e la Sardegna ce l’ha dentro anche se non lo sa. Per trasformarlo in un vero sardo viene ingaggiato un formatore culturale sui generis (Benito Urgu). A questo punto non rimane che risolvere il caso: chi ha comprato la luna? E perché? (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform