direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Mosca si celebrano i 200 anni dell’Infinito di Giacomo Leopardi

EVENTI

 

Organizzati dal Consolato generale d’Italia in collaborazione con l’Ambasciata e l’IIC l’11 e 12 luglio due convegni e una lettura di componimenti del poeta

 

MOSCA – Il Consolato generale d’Italia in Mosca, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura, organizzerà l’11 e il 12 luglio alcuni eventi celebrativi dei 200 anni dalla stesura dell’Infinito di Giacomo Leopardi, uno dei più grandi poeti italiani di tutti i tempi.

In particolare, l’11 luglio alle ore 10 all’Italian Courtyard presso il Pushkin Museum è previsto un convegno di filosofia sul canto dell’Infinito e sul suo significato nel pensiero leopardiano. La riflessione spazierà sugli sviluppi del tardo ‘800 e del ‘900 (Schopenhauer e Nietzsche) e giungerà ai giorni nostri, per illustrare le più recenti teorie circa la natura dell’infinito e del tempo stesso, con le osservazioni di fisica quantistica. Il convegno si terrà in italiano con traduzione simultanea in russo. Ad aprire i lavori il console generale Francesco Forte e il conte Vanni Leopardi.

Alle ore 19 presso il Msu Botanic Garden è prevista invece la lettura dei Canti di Leopardi, articolata in due fasi: la prima, presso l’Italian Garden del Giardino verterà sulla vita ed il pensiero del Poeta, con un focus sui temi principali dei Canti, in particolare sull’idillio L’Infinito; la seconda sessione, presso il laghetto, ospiterà le letture di Canti selezionati, in italiano ed in russo. In apertura anche un’introduzione musicale di un quartetto d’archi con esecuzione di musiche dell’epoca di Giacomo Leopardi.

Infine, il 12 luglio, alle ore 17.45 l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca ospiterà un convegno sul tema dell’Infinito nell’arte, dall’epoca classica ai nostri giorni, a margine della mostra pittorica in corso presso l’IIC e dedicata alla rappresentazione figurativa dell’Infinito. Ad aprire e concludere i lavori la direttrice dell’IIC, Olga Strada. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform