direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Monopoli, “Sommergibili italiani della Marina Militare”

MOSTRE

Un team di sommergibilisti ha raccontato la componente sommergibili di oggi ai numerosi visitatori intervenuti

MONOPOLI (Puglia) – Presso il suggestivo castello Carlo V di Monopoli, si è svolta dall’11 al 13 dicembre una mostra dedicata ai Sommergibili della Marina Militare Italiana, organizzata dalla locale Sezione A.N.M.I., Associazione Nazionale Marinai d’Italia.

Un team di sommergibilisti ha raccontato la componente sommergibili di oggi ai numerosi visitatori intervenuti ed in un territorio a vocazione prettamente marinaresca che, peraltro, ha dato i natali ad un membro dell’equipaggio dell’intrepido Sciré le cui gesta sono ancora oggi motivo di orgoglio e gloria per l’intera Forza Armata.

Nelle sale del castello, i visitatori hanno potuto vedere i modellini di vari sottomarini italiani del passato e del presente, e ascoltare la storia della componente fatta di tante imprese eroiche dei nostri predecessori.

Il team di sommergibilisti ha guidato a bordo di un sottomarino sia gli adulti che i ragazzi facendo vivere loro, attraverso gli assetti interattivi e i simulatori presenti, uno spaccato di vita subacquea e raccontando anche le singole esperienze personali.

Nello stesso periodo, presso l’Istituto Tecnico Vito Sante Longo, si è tenuta una conferenza sulla Marina a favore degli studenti delle classi quinte e del triennio dell’indirizzo di Biotecnologie.

La mostra è stata arricchita anche da una presentazione tenuta dal capitano di fregata Manuel Minuto (Capo Servizio Addestramento della Flottiglia Sommergibili), alla presenza del comandante, capitano di vascello Giovanni Luca Marilli, del sindaco della cittadina e di altre Autorità Militari e Civili locali.

Nel corso della manifestazione, si è delineato l’importante ruolo svolto dai sommergibili italiani nell’ambito della difesa del territorio e degli interessi nazionali, facendo, peraltro, notare a tutti come un odierno sottomarino abbia molti termini di paragone con un’astronave spaziale in termini di ambiente in cui opera, di complessità costruttiva, di sistemi impiegati e di addestramento dell’equipaggio. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform