direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Lussemburgo la quarta edizione dell’Italian Design Day

EVENTI

L’evento, organizzato da Ambasciata d’Italia e Camera di Commercio italo-lussemburghese, è stato dedicato al tema “Disegnare il futuro. Sviluppo, Innovazione, Sostenibilità e Bellezza”, con focus sulle costruzioni

 

LUSSEMBURGO – Si è celebrata ieri a Lussemburgo la quarta edizione dell’Italian Design Day, sul tema “Disegnare il futuro. Sviluppo, Innovazione, Sostenibilità e Bellezza” con focus sulla progettualità nel settore costruzioni, in piena espansione nel Granducato.

L’obiettivo dell’evento, co-organizzato dall’Ambasciata d’Italia in Lussemburgo e dalla Camera di Commercio italo-lussemburghese (CCIL) era quello di sostenere l’immagine del design quale elemento peculiare del “Marchio Italia” e di alimentare le opportunità di confronto e di ingresso sul mercato lussemburghese degli operatori italiani che offrono soluzioni ad elevato contenuto ambientale, tecnologico e architettonico.

Il “testimonial” italiano dell’evento è stato l’Architetto Enrico Frigerio, designato dal Comitato scientifico “Ambasciatore del design italiano” per la rassegna in Lussemburgo. Entrato da giovane nel Workshop di Renzo Piano da cui ha imparato il mestiere, nel 1991 ha fondato il Frigerio Design Group che fa della qualità e del rapporto con l’ambiente il proprio obiettivo primario, all’insegna della “slow-architecture”, filosofia che impone di rallentare per raggiungere la massima consapevolezza del costruire. Tra i suoi progetti più significativi: la tribuna ecologica dell’Autodromo di Imola, le centrali elettriche del gruppo svizzero EGL, il Centro sportivo Ferdeghini per lo Spezia Calcio, la nuova Stazione Elettrica di Terna a Capri e la sede centrale di Crèdit-Agricole Green Life. Sono in via di sviluppo il Ferrero Technical Center ad Alba e la trasformazione della centrale Enel di Alessandria in un parco di sport estremi.

Al Lussemburgo guardano con molto interesse anche le imprese di costruzione italiane, la cui professionalità è molto apprezzata dai committenti locali che già si avvalgono di contractors italiani per la realizzazione di complessi residenziali e aziendali, basati sull’edilizia eco-sostenibile. Per illustrare l’esperienza e le tecniche più innovative delle imprese italiane specializzate in processi efficienti, sicuri e a basso impatto ambientale, sono intervenuti Angelica Donati e Matteo Baroni, entrambi presidenti di Ance Giovani rispettivamente per la Regione Lazio e per la Regione Lombardia, accompagnati in Lussemburgo da una delegazione di imprenditori edili che hanno visitato alcuni cantieri della città. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform