direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A “l’Italia con voi ”, l’esperienza di Laura Imai Messina, scrittrice italiana residente a Tokyo

RAI ITALIA

 

ROMA – Per le “Storie dal mondo”, un servizio di Alessandro Libri trasmesso da “l’Italia con voi”, la trasmissione di Rai Italia dedicata ai connazionali all’estero, racconta l’esperienza di Laura Imai Messina, scrittrice italiana tradotta in 30 lingue e residente a Tokyo, paese in cui ha scoperto se stessa.

“Sono venuta in Giappone per studiare e approfondire la lingua, poi ho scoperto quanto mi piacesse effettivamente vivere in un paese in cui si parlava una lingua che capivo a fatica, in cui si mangiava in maniera diversa, si entrava in casa e bisognava lasciare le scarpe all’ingresso; un accumulo di incomprensione e complicatezza che mi ha fatto innamorare – spiega Messina, che vive a Tokyo da 17 anni.

“La mia carriera di scrittrice è arrivata dopo ad un’altra carriera, molto più stabile, che forse cercavo più per avere stabilità e riconoscimento da parte degli altri. Ho trovato me stessa proprio in Giappone grazie a questa doppia via – prosegue la scrittrice, che ha inizialmente affiancato la sua attività primaria, in Università, con la scrittura. Poi le cose si sono capovolte, dopo la pubblicazione del suo primo romanzo “Tokyo orizzontale”, inviato a tutte le case editrici, ma pubblicato solo 4 anni dopo il suo completamento.

“Questo lavoro di scrittura e anche il Giappone mi hanno insegnato la pazienza – segnala Messina, che sottolinea come la filosofia del Giappone sia “quella della calma, di aprire uno sguardo più sul lungo periodo; essermi educata alla pazienza e allo scrivere per lo scrivere, mi ha salvato anche il piacere della scrittura quando è diventata il mio lavoro principale”.

“È interessante vivere in un luogo dove si parla una lingua completamente diversa dalla mia, mi dà una libertà immensa. Per me – conclude Messina – è come essere in una bolla, la lingua italiana è come un posto all’interno del luogo in cui abito, il Giappone”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform