direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A “l’Italia con Voi”, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega all’editoria, Giuseppe Moles sull’importanza del settore per mantenere vivo all’estero il legame con l’Italia

RAI ITALIA

 

(Fonte immagine Rai Italia)

ROMA – Ospite a “l’Italia con Voi”, la trasmissione di Rai Italia dedicata ai connazionali all’estero, Giuseppe Moles, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega all’editoria, parla dell’importanza del settore dell’editoria nel mantenere vivo all’estero il legame con l’Italia. “Proprio la crisi pandemica ha evidenziato quanto sia fondamentale lo strumento della comunicazione nel mantenere un canale con l’Italia, e soprattutto l’importanza di una corretta informazione. Sono tuttavia emerse anche una serie di criticità, come il fatto che un’eccessiva informazione non significa necessariamente corretta informazione – rileva Moles, sottolineando la necessità di una ponderata riflessione su questo aspetto, perché “i nostri connazionali all’estero non sono cittadini di serie b”.

“La comunicazione istituzionale aiuta anche a conoscere e valorizzare le nostre eccellenze all’estero e, nel corso della pandemia, ricordiamo il ruolo importante che ha avuto la comunicazione nel segnalare problematicità su cui si è poi intervenuto per porre rimedio” – segnala il Sottosegretario.

“Il tema della cattiva informazione è dunque fondamentale, e non si tratta solo delle fake news, ma anche dell’eccessiva confusione nell’informazione, che invece deve essere corretta, chiara, concreta, credibile – prosegue Moles, che ritiene necessario insistere a questo proposito, più che sulla regolamentazione, sulla competenza di chi fa informazione. Ricorda poi come anche le giovani generazioni, native digitali, siano coinvolte nel problema.

Tra gli interventi a sostegno dell’editoria, il Sottosegretario segnala che il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) metterà in campo una politica “di medio e lungo periodo”, mentre “siamo già riusciti a intervenire nell’immediato con alcuni provvedimenti, come il decreto sostegni 2, in cui abbiamo inserito strumenti ma anche risorse, come i crediti di imposta diretti e indiretti, a sostegno della filiera dell’editoria per la digitalizzazione”.  “Nel Pnrr è inoltre previsto che tutti gli strumenti per la digitalizzazione potranno essere utilizzati da tutta la filiera editoriale, quindi non solo dagli editori puri, ma dall’editoria locale, dagli autori, dai giornalisti e dall’editoria online – precisa Moles, che ribadisce come la crisi del settore editoriale non sia cominciata oggi e come sia necessario “accompagnarlo nella trasformazione; sostenerlo oggi, anche dal punto di vista occupazionale, per ripartire domani – conclude il Sottosegretario. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform