direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A “l’Italia con Voi – Extra”, in collegamento da New Delhi l’ambasciatore d’Italia Vincenzo De Luca

ITALIANI ALL’ESTERO

 

Aggiornamenti sulla situazione in India, dove continua l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19, e sull’assistenza ad imprese e connazionali

 

ROMA – A “l’Italia con Voi – Extra”, la trasmissione di Rai Italia dedicata ai connazionali all’estero, l’ambasciatore d’Italia Vincenzo De Luca, in collegamento da New Delhi, fornisce gli ultimi aggiornamenti sulla situazione in India, dove continua l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19.

De Luca segnala la crescita del numero dei contagiati, anche se “il tasso di mortalità resta più contenuto rispetto ad altri Paesi”, perché “il lockdown è stato adottato molto presto”, e le misure ancora proseguono e “perché l’età media della popolazione indiana è di 29 anni, contro i 46 anni dell’Italia”, dato che spiegherebbe anche l’alto tasso di guarigione.

“I numeri crescono facilmente perché in India la popolazione supera il miliardo – aggiunge De Luca, che sottolinea come il governo abbia aumentato anche il numero dei test, che oggi raggiunge i 250 mila al giorno, e “messo a disposizione strutture ulteriori per aiutare gli ospedali, aumentando la capacità ricettiva, anche se la situazione resta sempre un po’ critica dal punto di vista dei trattamenti e dell’ospedalizzazione”.

A proposito dei connazionali in loco, l’Ambasciatore ricorda “il lavoro straordinario” della rete consolare, che ha prestato loro assistenza 24 ore al giorno e 7 giorni su 7; “abbiamo rimpatriato in Italia da ogni parte dell’India 1.435 connazionali – per lo più visitatori temporanei – con 16 voli speciali e altri voli europei; abbiamo inoltre rimpatriato dal Nepal 110 connazionali, sempre visitatori temporanei, con 2 voli speciali – ricorda De Luca. “Abbiamo assistito e stiamo assistendo i connazionali anche firmando 3 convenzioni ospedaliere per dare priorità al trattamento nel caso di insorgenza di Covid. Abbiamo quindi fatto un’opera capillare e diretta, rivolta ai connazionali, ma anche alle nostre imprese – prosegue l’Ambasciatore – perché abbiamo ampliato le attività di promozione economica e commerciale dell’Italia attraverso il progetto di Ambasciata digitale e abbiamo sviluppato una piattaforma digitale con i partner e le autorità indiane per poter promuovere il made in Italy in India anche in questa fase”.

De Luca sottolinea anche il “lavoro di ricerca sul Covid che i laboratori indiani stanno portando avanti” e che è stato oggetto anche di un seminario promosso dall’Ambasciata per possibili collegamenti e collaborazioni con l’Italia. Inoltre “Italia e India sono a favore di un’iniziativa globale e multilaterale che renda il vaccino accessibile a tutti”, nel momento in cui esso sarà messo a punto.

“I connazionali, inoltre, sono stati assistiti con i prestiti consolari, mentre le nostre imprese possono accedere alle agevolazioni previste dal Patto per l’Export siglato alcune settimane fa alla Farnesina, che include anche agevolazioni per la liquidità di piccole e medie imprese gestite da Simest e Sace. La nostra risposta è stata pronta, specie quella di carattere informativo, perché dobbiamo far conoscere alle imprese quali sono gli strumenti a loro disposizione che sono cresciuti in numero e in quantità di risorse disponibili – conclude De Luca. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform