direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A “l’Italia con Voi” di Rai Italia, in collegamento da Nuova Delhi l’ambasciatore d’Italia Vincenzo De Luca

ITALIANI ALL’ESTERO

 

De Luca si sofferma sulla situazione sanitaria in loco e sul ruolo dell’India nella produzione e distribuzione del vaccino contro il Covid 19

 

ROMA – A “l’Italia con Voi”, la trasmissione di Rai Italia dedicata ai connazionali all’estero, in collegamento da Nuova Delhi l’ambasciatore d’Italia Vincenzo De Luca fornisce un aggiornamento sulla situazione in loco e si sofferma sul ruolo dell’India nella produzione mondiale dei vaccini, compreso quello contro il Covid 19.

“In India si sono prodotti circa il 60% dei vaccini utilizzati in tutto il mondo e si prevede ora la distribuzione di 1 miliardo e 400 milioni di dosi di vaccino contro il Covid  per 700 milioni di indiani. Qui ci sono 19 siti produttivi che dovrebbero rifornire il Paese, entro luglio, di 300 milioni di dosi. Il Paese è dunque una grande fabbrica di vaccini, con una grande expertise sul tema, e darà un contributo fondamentale alla campagna di vaccinazione a livello mondiale – rileva De Luca.

L’Ambasciatore spiega anche che, dopo un picco di contagi registrato a settembre-ottobre, ora la situazione è migliorata: “ci sono stati circa 10 milioni e 600 mila contagiati dal Covid e 10 milioni e 200 mila guariti. I deceduti sono stati 153 mila, su una popolazione di circa 1 miliardo e 350 milioni di persone – spiega De Luca, che ricorda come le misure del lockdown siano state introdotte a partire da marzo scorso “con conseguenze pensati dal punto di vista economico”. Per quanto riguarda la vaccinazione, al momento è in corso quella al personale medico – circa 10 milioni sono gli operatori sanitari; si passerà poi ad altre categorie come le forze armate – circa 20 milioni di soggetti – e ai funzionari dello Stato.

De Luca ricorda infine l’assistenza presentata ai connazionali presenti in India da marzo ad oggi: 1200 sono stati i rimpatri. Richiamata anche l’importante collaborazione tra i Governi, con le autorità indiane e tra strutture mediche di eccellenza. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform