direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Gerusalemme una serie di incontri sul legame tra Italia e Città santa promossi dalla Società Dante Alighieri

APPUNTAMENTI

Il 29 novembre, 6 e 13 dicembre, curati da Yael Regev Hass, laureata in storia e tutela dei Beni Artistici Università degli studi di Firenze

 

GERUSALEMME – La Società Dante Alighieri di Gerusalemme propone in collaborazione con la Hevrat Yehudé Italia tre conferenze incentrate sul legame tra Italia e Gerusalemme, in lingua ebraica. Gli appuntamenti sono previsti il 29 novembre e il 6 e 13 dicembre alle ore 19.30 presso la Sala degli Affreschi (Rehov Hillel 25) e saranno curati da Yael Regev Hass, laureata in storia e tutela dei Beni Artistici Università degli studi di Firenze. Ogni incontro sarà dedicato ad un periodo ben definito, che offrirà l’occasione di analizzare e approfondire come personaggi italiani si siano intrecciati con la storia della città sacra. Mercoledì 29 novembre si parlerà delle Crociate italiane, richiamandone due esempi eccezionali: la Crociata Veneziana, la quarta Crociata, e la quinta Crociata, guidata da Federico II – Re di Sicilia. Ci si chiederà per quale motivo gli italiani vollero conquistare il bacino mediterraneo, chi erano i protagonisti di questi viaggi e che tipo di rapporto avevano con il Vaticano.

Il 6 dicembre il tema sarà “La Via Dolorosa piemontese – Realtà religiosa da Gerusalemme in Italia”, dedicato ai Monti Sacri, i santuari che ebbero origine nella seconda metà del quindicesimo secolo. Il primo, e anche il più famoso, fu eretto da un frate francescano a Varallo in Piemonte, poi restaurato nell’epoca Barrocca. Infine, il 13 dicembre il tema sarà “Barluzzi l’architetto della Terra Santa”. Si parlerà dunque di  Antonio Barluzzi, progettista della ricostruzione negli anni Venti del XX secolo della maggior parte delle chiese in Terra Santa, finanziata dal Vaticano. La Custodia della Terra Santa, un gruppo appartenente all’ordine Francescano, mantiene e restaura questi edifici sacri. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform