direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A “Casa Italia” la storia di Flavia Giordano, scrittrice gastronomica che promuove la cultura del cibo italiano a Malmö, in Svezia

ITALIANI ALL’ESTERO

 

ROMA – A “Casa Italia”, la trasmissione di Rai Italia dedicata ai connazionali all’estero, un servizio di Michele Cinque racconta la storia di Flavia Giordano, impegnata a promuovere la cultura del cibo italiano a Malmö, la terza città più popolosa della Svezia, dove si è trasferita per seguire il marito.

Di origini baresi, Flavia si definisce una “scrittrice gastronomica”. Oltre a curare un blog e ad aver curato diverse pubblicazioni per Giunti e Feltrinelli, ha cominciato a tenere dei corsi di cucina a domicilio che stanno avendo molto successo.

“Mi è sempre piaciuto mangiare e ho avuto la fortuna di essere molto sollecitata fin da piccola dal punto di vista culinario. Il mio percorso scolastico però in un primo momento mi ha portato fuoristrada perché ho studiato per diventare un’archeologa. Durante la mia tesi di laurea però – spiega Flavia – mi sono annoiata da morire, così ho detto a me stessa che non volevo fare quella vita”. A quel punto, la decisione di fare un master di management del turismo e da lì è nata la sua passione per il turismo enogastronomico.

“Qualche anno dopo ho fondato la mia società, con un focus proprio sulla cucina differente perché nel 2012 ho creato una community dedicata a tutti quelli che per necessità o scelta mangiano differente, rivisitando le ricette tradizionali pugliesi per diabetici o intolleranti. Il mio trasferimento in Svezia – confessa Flavia – non è stato semplicissimo, perché in Italia avevo varie collaborazioni e la mia azienda, per cui era difficile sradicarmi. La mia più grande paura era linguistica, poi ho studiato lo svedese per 5 mesi e proprio mentre studiavo ho pensato di cominciare a fare delle cooking class, che chiamo anche delle esperienze sensoriali, perché aiuto i miei clienti a pensare con i sensi, e a riconoscere ciò che è buono da ciò che non lo è”.

“Ritengo – afferma Flavia – di essere un’ambasciatrice della cultura enogastronomica italiana all’estero, dei territori e dei produttori”. “L’Italia per me è casa – conclude con una vena di malinconia, – sono gli affetti, gli amici, la famiglia; è il territorio, sono le campagne, il mare, il posto dove non hai bisogno di spiegarti o di raccontare, un posto che ti capisce”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform