direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Buenos Aires “Grandi donne della Storia: Lucrezia Borgia (1833) e Maria Stuarda (1834) di Gaetano Donizetti; Giovanna d’Arco (1845) di Giuseppe Verdi”

INCONTRI

All’IIC il 24 luglio l’incontro curato dalla prof.ssa Nora Sforza

 

BUENOS AIRES – L’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires ospiterà martedì 24 luglio alle ore 18.30 l’incontro dedicato alle “Grandi donne della Storia: Lucrezia Borgia (1833) e Maria Stuarda (1834) di Gaetano Donizetti; Giovanna d’Arco (1845) di Giuseppe Verdi” a cura della prof.ssa Nora Sforza.

Nell’Ottocento, la storia medievale e quella della prima modernità classica furono riformulate in chiave “contemporanea”. Le grandi donne della storia – regine, principesse, guerriere, sante – non restarono fuori da queste revisioni. L’incontro sarà dedicato alla riscoperta della vera storia di Lucrezia Borgia, Maria Stuarda e Giovanna d’Arco, nascoste nelle ricreazioni melodrammatiche del secolo XIX.

Nora Sforza ha ottenuto il suo dottorato di ricerca in Lettere Moderne presso la Facoltà di Filosofia e Lettere dell’Università di Buenos Aires. Professoressa di Letteratura Italiana e di Letteratura Europea del Rinascimento presso la stessa Facoltà e di Storia della Civiltà Italiana presso il “Profesorado Joaquín V. González”, è stata anche docente presso le Università di Mar del Plata, di Córdoba, di Tucumán e del Museo Sociale Argentino, fra altre istituzioni.

Presidente dell’Associazione di Docenti e Ricercatori in Lingua e Letteratura Italiane (Adilli) è specialista in teatro del Rinascimento italiano e in temi di Italianistica, nonché membro di diversi progetti di ricerca nazionali e internazionali. I suoi saggi Teatro y poder en el Renacimiento italiano 1480-1542; Entre la corte y la república e Angelo Beolco (Ruzante); Un dramaturgo provocador en la Italia del Renacimiento hanno ricevuto vari premi, fra cui il “Premio Teatro del Mundo dell’Università di Buenos Aires”.

Nella sua produzione spicca, – insieme a molti articoli in libri e riviste scientifiche in Argentina, Uruguay, Messico, Spagna e Italia- il suo lavoro nel campo della traduzione letteraria, avendo tradotto Ariosto, Machiavelli, Ruzante, Andreini, Speroni e Pirandello, fra gli altri. In questo momento sta portando a termine la sua edizione di una commedia di Gianlorenzo Bernini e un saggio sulla figura dell’attrice, impresaria e commediografa padovana Isabella Canali Andreini (1562-1604). Come codirettrice della Collezione di Classici Italiani di “Colihue clásica” prepara l’edizione in spagnolo di una serie di opere di Vittorio Alfieri.

L’ingresso è gratuito previa registrazione. L’incontro si svolge nell’ambito del ciclo “Storia e Opera”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform