direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Bordeaux “La Maison Goupil et l’Italie”

MOSTRE

Al Musée des Beaux-Arts fino al 2 febbraio

A Bordeaux “La Maison Goupil et l’Italie”

 

ROVIGO/BORDEAUX – Al Musée des Beaux-Arts di Bordeaux  la mostra “La Maison Goupil et l’Italie” . L’esposizione  è stata ospitata nei mesi scorsi a Rovigo, Palazzo Roverella.

Riunite le opere degli artisti italiani della seconda metà dell’Ottocento, che lavorarono per la famosa Galleria Goupil di Parigi. Una Maison che raccolse una scuola vera e propria di pittori di diversa provenienza e formazione, francesi, italiani, spagnoli, ungheresi, che uniti da un comune progetto e sentimento, dipinsero scene di vita quotidiana e di genere, ambientate in eleganti interni o in ombrosi giardini, scene in costume, vedute urbane e paesaggi animati. Opere che divennero, grazie all’infaticabile lavoro di promozione e diffusione della Galleria, immediatamente popolari e apprezzate da collezionisti, critici e mercanti, creando e alimentando un gusto collezionistico di respiro europeo e internazionale, i cui effetti proseguiranno ben oltre gli inizi del Novecento.

La mostra, a cura di Paolo Serafini, nasce dallo studio dei materiali conservati al Musée Goupil di Bordeaux, che custodisce migliaia di incisioni e fotografie di opere appartenute alla galleria, e al Getty Research Institute di Los Angeles, che possiede i registri originali di tutte le opere acquistate e vendute dalla Maison. Per la prima volta, questa mostra esporrà le opere originali accanto ad alcune delle meravigliose incisioni prodotte dalla Maison con diverse tecniche e formati (incisione, fotopittura dall’originale, fotografia, fotoincisione) nel desiderio di raggiungere la più ampia base di clienti con un prodotto di alta qualità a basso costo, facilmente collocabile nelle case borghesi di quel tempo. La Maison Goupil e l’Italia ricostruisce l’esatta consistenza delle opere italiane possedute dalla Galleria, e testimonia il grande successo avuto dai nostri artisti a Parigi negli anni dell’Impressionismo.

L’inaugurazione al Musée des Beaux-Arts di Bordeaux è avvenuta ieri  alla presenza, fra gli altri, dell’assessore alla Cultura di Bordeaux Dominique Ducassou, del sindaco di Rovigo Bruno Piva, del vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo Sandro Fioravanti e del curatore Paolo Serafini.

“E’ con grande soddisfazione – ha detto il sindaco Piva -, che ho partecipato a questo momento di alto livello culturale. Dopo il successo avuto a Rovigo, questa prestigiosa mostra è ora in Francia creando un legame con la nostra città. La cultura rappresenta un buon viatico per la crescita di una comunità e per l’intrecciarsi di relazioni che ne derivano e gli eventi che, negli ultimi anni,  hanno contraddistinto la nostra città, ne sono una testimonianza”. (www.palazzoroverella.com/?page_id=33 ; www.musba-bordeaux.fr/fr/article/la-maison-goupil-et-litalie-le-succ%C3%A8s-des-peintres-italiens-%C3%A0-paris-au-temps-de ) (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform