direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

76° della strage di Vergarolla, Anvgd: “Le associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati auspicano che la nuova Legislatura apra una Commissione d’inchiesta parlamentare”

ASSOCIAZIONI

 

TRIESTE – Il 18 agosto è stato commemorato il 76° anniversario della strage di Vergarolla, la spiaggia di Pola (Istria, Croazia).

  “Le associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati, che hanno conservato il ricordo di questa terribile pagina di storia del confine orientale italiano, auspicano che la nuova Legislatura apra una Commissione d’inchiesta parlamentare ad hoc ovvero che inserisca anche Vergarolla nei lavori della Commissione stragi”. Così in una nota

l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia che ricorda la tragedia causata dall’esplosione di un grosso quantitativo di materiale bellico e le cui responsabilità non sono state mai accertate. “La prima e la più sanguinosa strage di civili nella storia dell’Italia repubblicana chiede ancora giustizia”, rimarca l’Anvgd, rammentando che nella frequentatissima spiaggia di Vergarolla morirono anche molti bambini e che intere famiglie furono devastate: più di 100 morti, dei quali solamente 65 identificati, e più di 200 feriti. Molti di questi feriti si salvarono  perché, come ricorda l’Associazione, il dottor Geppino Micheletti nell’ospedale cittadino lavorò ininterrottamente, come aveva  fatto abitualmente negli ospedali da campo in cui aveva  prestato servizio durante il secondo conflitto mondiale. Ma stavolta lo fece con l’angoscia di aver saputo che tra le vittime c’erano anche i suoi due figli di 6 e 9 anni, morti assieme ai parenti che li avevano accompagnati a Vergarolla. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform