direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

64° anniversario della tragedia di Marcinelle, la commemorazione al Bois du Cazier

ITALIANI ALL’ESTERO

BRUXELLES – Cerimonia in forma ridotta quest’anno, a causa del Covid, per commemorare il 64° anniversario della tragedia di Marcinelle: la mattina dell’8 agosto 1956, nelle miniere di Bois du Cazier, come è ormai tristemente noto, morirono nelle gallerie sotterranee, a causa di un incendio, 262 minatori tra i quali 136 italiani. L’8 agosto è però anche la giornata nazionale nella quale si ricorda più in generale il sacrificio del lavoro italiano nel mondo. Una rappresentanza delle associazioni dei minatori, dei familiari delle vittime e dell’organizzazione “Bois du Cazier” ha presenziato alla ricorrenza dei 262 rintocchi di campana alle 8.10 del mattino, l’orario esatto in cui prese avvio l’incendio che trasformò quelle miniere in una trappola letale: un rintocco di campana per ciascuna delle vittime, con lettura dei nomi. Il messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è stato letto dall’Ambasciatrice d’Italia in Belgio, Elena Basile. “Facciamo memoria del sacrificio sul lavoro di tanti nostri connazionali emigrati. Innumerevoli cittadini italiani, in circostanze complesse e rischiose, hanno dato prova di abnegazione nell’adempimento del proprio dovere sia in Patria che all’estero. Sacrificio e sicurezza sul lavoro sono temi sui quali l’emergenza Covid ci ha fatto riflettere. Marcinelle ci deve però far riflettere anche sulla ricerca di un futuro migliore e sul diritto al lavoro in ogni sua sfaccettatura”, è uno dei passaggi più significativi del discorso del Capo dello Stato al quale ha fatto seguito un breve pensiero dell’Ambasciatrice. “Il problema della sicurezza sul lavoro è ancora attuale e Marcinelle è proprio quel luogo il cui ricordo deve far sperare in una società differente che protegga il lavoro”, ha sottolineato Basile. Sul luogo sono state deposte, come di consueto, corone di fiori. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform