direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

2020 Hero Awards: dagli Stati Uniti un riconoscimento a chi si è distinto nella lotta contro il Coronavirus

ASSOCIAZIONI

Un premio che arriva da Philadelphia, dall’associazione Filitalia International & Foundation8vedi foto)

Il Molise c’è, con il dott. Massimiliano Scutellà dell’ospedale Cardarelli di Campobasso 

 

BOYANO – Nove “Eroi” che si sono distinti in azioni quotidiane nella lotta contro il Covid-19, la pandemia del ventunesimo secolo. Sono questi i 2020 Hero Awards, un premio che arriva da Philadelphia, dall’associazione Filitalia International & Foundation grazie alla segnalazione di Filitalia chapter Bojano. Due sole le regioni toccate dall’iniziativa. Il Molise è presente, nella persona del dott. Massimiliano Scutellà, Responsabile del Laboratorio di riferimento regionale per la diagnosi del Coronavirus. Domenica 20 dicembre dalle 18.00, in diretta con l’evento Filitalia a Philadelphia, presso la sede del quotidiano internazionale UMDI – Un Mondo D’Italiani, p.zza G. Paolo II, località Terre Longhe, Bojano (Cb).

2020 Hero Awards è il prestigioso riconoscimento dagli Usa per chi si è distinto in azioni quotidiane, militari, civili e di rilevante interesse pubblico, nell’affrontare l’emergenza Coronavirus. Filitalia International & Foundation e Filitalia Chapter Bojano hanno voluto dare un segno tangibile di vicinanza, premiando le eccellenze. Tra i destinatari dell’importante premio figura un molisano doc, il dott. Massimiliano Scutellà, Responsabile del laboratorio di riferimento regionale per la diagnosi molecolare su campioni clinici respiratori per Sars-CoV-2. Nell’elenco dei 9 “eroi”, 5 statunitensi e 4 italiani, c’è dunque anche il Molise.

Domenica 20 dicembre 2020, la videoconferenza in diretta da Philadelphia (Stati Uniti), Ballroom at the Phoenix, 1661 Mill Road, Upper Chichester, PA 19061, dalle 18.00 ora italiana, (ore 12.00 di New York), in Italia presso la sede del quotidiano internazionale UMDI – Un Mondo D’Italiani, piazza Giovanni Paolo II, località Terre Longhe, Bojano (Cb), assieme a Centro Studi Agorà, il quotidiano internazionale Un Mondo D’Italiani UMDI, Assessorato della Regione Molise alla Cultura, Turismo e Molisani nel Mondo, Assessorato alla Cultura del comune di Bojano. Ulteriori collegamenti avranno luogo da Campobasso e altre località del Molise.

“Il premio della Filitalia International & Foundation – ha commentato il dottor Pasquale Nestico, fondatore e presidente onorario dell’associazione che da oltre trent’anni lavora alacremente per la comunità italo americana – celebra tutte quelle persone che sono state coinvolte in prima persona con la crisi del Covid-19 e su altre questioni di rilevante interesse pubblico e della salute. Insieme ai presidenti dei chapter americani e italiani abbiamo deciso l’assegnazione in base ai meriti, poiché la Filitalia premia sempre le eccellenze, in particolare in questo momento difficile, con uomini e donne che rischiano in prima persona pur di salvare vite umane”.

Il Molise ai 2020 Hero Awards

Due sole le regioni italiane che parteciperanno all’evento: oltre alla Campania, il Molise. Ad essersi distinto per i suoi meriti il dott. Massimiliano Scutellà, di origini di Campobasso, che ancora una volta fa onore alla terra dei Sanniti. Il riconoscimento si aggiunge ad una serie di conquiste, legate alla lotta al Covid-19, per la regione di 305.617 abitanti. La prima a febbraio, quando la biologa molisana Francesca Colavita ha isolato il SARS-CoV-2, come membro del team di ricercatori dell’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani. La candidatura al premio di Massimiliano Scutellà è stata avanzata dal chapter di Bojano della Filitalia International e dalla sua presidente Mina Cappussi, la quale ha commentato: “Dopo aver consultato i membri del chapter, abbiamo deciso di candidare Massimiliano Scutellà, Responsabile del Laboratorio di Riferimento Regionale per la diagnosi molecolare per Coronavirus, perché nella sua posizione è rimasto con umiltà ad assicurare un servizio essenziale, anche ben oltre gli orari di lavoro, mantenendo sempre il cuore in tutto ciò che ha fatto, dando il suo contributo nel fronteggiare l’emergenza sanitaria, e portando alto il nome del Molise”.

“Vivo la mia attività in maniera sempre intensa, con dedizione e impegno. – Commenta il dottor Massimiliano Scutellà, destinatario del 2020 Hero Award – In questa pandemia mi sono ritrovato coinvolto in prima persona, ho dovuto capire con quali strategie attuare un controllo di screening su tutto il territorio. Accolgo il premio con stupore, lavoro sul campo e non mi tiro indietro di fronte a nessuna situazione. Per me l’obiettivo era il mio lavoro, non ho mai neppure lontanamente pensato a gratificazioni di questo tipo. Che giungono davvero inaspettate. Il riconoscimento va condiviso con tutto il personale del laboratorio analisi di Campobasso, all’ospedale Cardarelli e alla sanità pubblica molisana”.

Soddisfatti, naturalmente, il direttore dell’ospedale Cardarelli, Celestino Sassi, e i rappresentanti del governo regionale.

Interventi

Saranno presenti da Philadelphia la Presidente Internazionale di Filitalia, Paola Bonavitacola, il Presidente onorario, Dr. Pasquale Nestico, la past President, Rosetta Miriello, Executive Director, Marco Circelli, Executive Assistant Director, Nick Santangelo.

Dal Molise interverranno: Mina Cappussi, presidente chapter Filitalia International Bojano e presidente Centro Studi Agorà; Vincenzo Cotugno, assessore regionale all’Internazionalizzazione delle imprese, Accesso al credito, Turismo e marketing territoriale, Cultura, Molisani nel mondo,nonché Vice Presidente della Giunta Regionale; Celestino Sassi, Direttore Sanitario ospedale Cardarelli di Campobasso; Gianluca Cefaratti, Presidente IV Commissione regionale, membro Filitalia Chapter Bojano; Avvocato Raffaella Columbro, assessore alla Cultura del comune di Bojano; Dott. Massimiliano Scutellà, premiato.

2020 Hero Awards, i premiati

Assieme al dott. Scutellà, saranno premiati gli altri “eroi” americani e italiani.

Negli Usa: il capitano della Polizia di Philadelphia, Louis Campione; Michele De Castro, infermiere professionale della Thomas Jefferson University Hospital; George Bochetto, avvocato di Philadelphia; Edward LaPorta, MD, Chief Medical Officer; Geno Merli, professore di Medicina e Chirurgia alla Thomas Jefferson Medical College.

In Italia: il prof. Vito Mannacio, cardiochirurgo e prof. associato all’università Federico II di Napoli; Lucia Errico, infermiera dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore e il medico oncologo prof. Paolo Ascierto, direttore dell’Unità di Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative direttore dell’unità di Immunologia della Fondazione clinica “Pascale” di Napoli.

Massimiliano Scutellà, Docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Campobasso, membro del Comitato di Controllo delle Infezioni Ospedaliere dell’ASReM e componente nel sistema di sorveglianza delle infezioni correlate all’assistenza (ICA) e dell’Antibiotic Stewardship presso il P.O. A. Cardarelli di Campobasso; Responsabile dello screening regionale del carcinoma della cervice uterina, nel 2017 riceve dall’ASREM un Incarico dirigenziale di alta specializzazione in Microbiologia presso l’UOC Laboratorio Analisi. Dal 2020 diventa Responsabile del Laboratorio di Riferimento Regionale per la diagnosi molecolare su campioni clinici respiratori per Sars-CoV-2. Massimiliano Scutellà è nato il 3 giugno 1966 a Campobasso (Molise), maturità classica. Laurea nel 1993 in Scienze Biologiche, presso L’Università La Sapienza di Roma. Nel 1995, dopo un tirocinio al Centro Trasfusionale del P. O. Cardarelli di Campobasso, si abilita alla professione di Biologo presso l’Università Federico II di Napoli, dove nel 2000 si specializza in Microbiologia e Virologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia. Nel 2001 diventa Dirigente Biologo del Laboratorio Analisi del P.O. G. Vietri di Larino (CB) e successivamente presso il Laboratorio Analisi del P.O. A. Cardarelli di Campobasso, dove tuttora svolge la sua attività di Microbiologo responsabile dei settori di Microbiologia e Autoimmunità nel Laboratorio Hub regionale.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform