direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A “l’Italia con Voi”, un servizio sulle tracce della più antica emigrazione italiana in Brasile

ITALIANI ALL’ESTERO

 

Diego Mezzogiorno, consigliere della Camera di Commercio italiana a Florianopolis, racconta la storia della “Colonia Nuova Italia”, tra i primi insediamenti di emigrati italiani in America latina

 

ROMA – A “l’Italia con Voi”, la trasmissione di Rai Italia dedicata ai connazionali all’estero, un servizio di Michele Cinque ripercorre le tracce della più antica emigrazione italiana in Brasile, con Diego Mezzogiorno, consigliere della Camera di Commercio italiana a Florianopolis, capitale dello Stato di Santa Catarina, che illustra i legami di questa regione – dove è presente la più alta percentuale di discendenti di connazionali di tutto il Brasile – con l’Italia.

Diego si sofferma prima sulla sua attività in loco: “lavoro in particolare con le start up, tanto qua, a Santa Catarina, che in Italia; il mio ruolo è quello di creare un ponte tecnologico tra Brasile e Italia, tanto nelle Università, che nelle nuove iniziative degli imprenditori, specialmente giovani”. Il suo legame con l’Italia – spiega – è cresciuto grazie all’affetto del nonno, emigrato da Cercola.

“Santa Catarina insieme allo Stato di Espirito Santo sono quelli con più italiani e discendenti di italiani, rispetto alla popolazione, di tutto il Brasile – spiega Diego, che segnala come i primi connazionali arrivati a Florianopolis abbiano poi creato, poco distante, la “Colonia Nuova Italia”, nella municipalità di São João Batista, un insediamento che si contende con quello di Santa Teresa, nello Stato di Espirito Santo, il primato di prima colonia italiana in Brasile – un contenzioso finito davanti alla stessa Corte suprema brasiliana.

Diego annuncia che vi è in progetto un libro per ricostruire la storia di questa antica emigrazione italiana. Torna poi su ciò che significa per lui il legame con le sue origini: “dove c’è un italiano, lì c’è l’Italia; l’italianità – conclude – non appartiene ad un limite geografico ma ha a che fare con la cultura e con tutto ciò che portiamo dentro di noi e passiamo ai nostri figli”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform