direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Presentata all’Assemblea Plenaria la nuova applicazione “mAPPamondo”

CGIE

Direttore generale Luigi Maria Vignali (Dgit): “Uno strumento digitale per facilitare l’accesso alle procedure consolari”

ROMA – Luigi Maria Vignali (Dgit) ha presentato a margine dei lavori dell’Assemblea Plenaria del Cgie una nuova applicazione che servirà a facilitare l’accesso alle procedure consolari: il nome dello strumento informatico è “mAPPamondo” ed è già scaricabile. Esso offre oltre 50 argomenti di interesse generale per gli italiani all’estero, organizzati in tre diverse categorie: Viaggiare, Studiare, Vivere. Ogni categoria offre informazioni dettagliate sul “cosa fare” in caso di necessità. La navigazione interattiva consente di raggiungere rapidamente oltre duecento sedi consolari, con geolocalizzazione e individuazione degli uffici all’estero. “L’applicazione è dotata di una schermata accattivante; è altresì intuitiva e ha diverse funzionalità che in concreto aiutano il cittadino. Per esempio è possibile segnare la data di scadenza del proprio documento perché spesso ci si dimentica di questa data come nel caso del passaporto; al contempo si può fissare un promemoria su ogni scadenza proprio per avere informazioni dettagliate sulla documentazione necessaria per avere un servizio”, ha spiegato Vignali ricordando la suddivisione dell’applicazione in macrosezioni per aiutare i connazionali, soprattutto quelli di nuova mobilità che sono quindi da meno tempo all’estero. “L’applicazione spiega anche cosa sia l’Aire rinviando all’accesso automatico al portale Fast It per la registrazione all’Aire. L’applicazione permette inoltre di individuare il consolato di riferimento per richiedere informazioni sulle sedi estere”, ha aggiunto Vignali. Michele Schiavone, Segretario Generale del Cgie, ha definito la nuova applicazione come “un passo in avanti per snellire le procedure e aiutare i connazionali con servizi consolari digitali sempre più sofisticati” (Simone Sperduto/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform