direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Turchia e Italia in prima linea nella prevenzione del cancro al seno. Workshop all’Ambasciata d’Italia ad Ankara

COOPERAZIONE

 

ANKARA – Il 17 ottobre si è svolto presso l’Ambasciata d’Italia ad Ankara “Breast Cancer Awareness  Italy –Turkiye Workshop” organizzato in collaborazione con il Ministero della Salute turco, l’Ufficio locale dell’Organizzazione Mondiale della Sanitaà (OMS) e l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) di Roma, in occasione del mese della prevenzione sul cancro al seno. Al workshop hanno preso parte il vice ministro della Salute turco, Tolga Tolunay, il presidente dell’ISS, prof. Silvio Brusaferro, in collegamento da Roma, e il rappresentante dell’OMS in Turchia, dott. Batyr Berdyklychev, oltre a numerosi medici, accademici e funzionari delle ONG.

In apertura, l’ambasciatore Marrapodi ha sottolineato la rilevanza dell’evento, che si inserisce nel quadro della già articolata cooperazione tra Italia e Turchia anche nel settore della salute e della prevenzione. Il vice ministro della Salute Tolunay ha posto l’accento sulle strategie legate alla prevenzione e alla diagnosi precoce per il trattamento dei tumori al seno rilevati nelle fasi iniziali, ringraziando per l’organizzazione di una giornata dedicata al confronto su una materia così sensibile. Secondo il Presidente Brusaferro “gli screening per l’individuazione precoce dei tumori, fondamentali per una diagnosi tempestiva che consente una terapia più efficace, possono essere considerati un pilastro del Servizio Sanitario Nazionale in Italia, e le cifre sulla sopravvivenza a cinque anni dei pazienti (l’88% per il tumore) incoraggiano ad investire sempre più nella prevenzione, nella ricerca e nel percorso diagnostico terapeutici”. Per il tumore della mammella è fondamentale che lo screening diventi sempre più una pratica diffusa per tutte le donne eleggibili. L’Istituto Superiore di Sanità è impegnato da diversi anni nella promozione di questa pratica, ad esempio con il monitoraggio dell’adesione fatto attraverso il progetto Passi, e recentemente ha varato insieme alle società scientifiche più coinvolte le linee guida e le raccomandazioni da seguire da parte del Servizio Sanitario Nazionale.

Alle presentazioni realizzate dal professor Brusaferro e dal direttore del Dipartimento di prevenzione del cancro presso il Ministero della Salute Turco sui rispettivi sistemi di screening preventivo, è seguito un dibattito aperto tra gli addetti ai lavori presenti in Ambasciata. Al termine, i principali risultati sono stati presentati ad un più ampio pubblico, inclusa la stampa. Numerosi gli spunti emersi nel corso della giornata tra cui l’opportunità di incrementare ulteriormente la cooperazione bilaterale in campo sanitario, condividendo idee e buone prassi, al fine di mitigare il rischio in entrambi i Paesi.

Il workshop è inserito nel programma ufficiale del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2022, rassegna organizzata da ASVIS in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale per sensibilizzare il pubblico sull’importanza degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, tra cui rientra anche quello del miglioramento della prevenzione in relazione alle malattie trasmissibili e non-trasmissibili. Con questo evento si conclude la nutrita rassegna di iniziative organizzate dall’Ambasciata d’Italia ad Ankara nell’ambito del Festival 2022, che comprende anche “Sustain-IT”, la mostra dei progetti-poster realizzati dagli studenti della Middle East Technical University di Ankara (che traggono ispirazione dal design italiano per promuovere nuovi concetti di città sostenibile) e la mostra “A journey to Italy: from mountains to the sea” degli artisti italiani Sissa Micheli e Lorenzo Mariotti, esposta presso il museo Cermodern di Ankara. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform