direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Resiste l’export italiano sui mercati esteri e supera i principali competitor europei

ASSOCAMERESTERO
Resiste l’export italiano sui mercati esteri e supera i principali competitor europei
A maggio lieve incremento per le esportazioni italiane (+0,6% rispetto ad aprile nei dati destagionalizzati), a fronte di una forte battuta d’arresto delle vendite dei principali competitor europei, Germania (-2,4%) e Francia (-4,3%)

ROMA – A maggio le esportazioni italiane appaiono in leggera crescita nei dati destagionalizzati rispetto al mese precedente (+0,6%), mentre i competitor europei segnano il passo, con una flessione delle vendite pari al 2,4% per la Germania e al 4,3% per la Francia.
Anche considerando il periodo gennaio-maggio 2013, l’Italia registra un incremento delle vendite dello 0,7%, che, seppur lieve, è comunque superiore a quello di un’economia leader nell’export come quella tedesca (ferma allo 0,4%) e in controtendenza rispetto ai cugini francesi (-1,2%).
“In una fase di rallentamento dell’economia mondiale e pur in presenza di un andamento del ciclo degli investimenti non esaltante, le esportazioni sperimentano comunque un lieve incremento, anche grazie alle performance dei beni strumentali, in crescita del 3,6% rispetto ad aprile. Non a caso la meccanica si conferma settore leader del manifatturiero italiano con un attivo che nei primi cinque mesi dell’anno supera i 19 miliardi di euro e rappresenta ben il 62% del surplus Made in Italy al netto dell’energia. – afferma Gaetano Fausto Esposito, segretario generale di Assocamerestero, commentando i dati Istat sul commercio estero diffusi oggi – Questi risultati sono probabilmente attribuibili a un certo effetto di ripristino dei margini: non vendiamo di più, quindi, ma vendiamo meglio grazie alla qualità dei nostri prodotti, per la quale gli acquirenti stranieri sono disposti a spendere, come testimonia l’incremento dell’1,7% su base annua dei valori medi unitari delle esportazioni nei primi cinque mesi dell’anno”. (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform