direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Promosso dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia il seminario: “Alleanza tra imprese e ONG per lo sviluppo sostenibile in Brasile”

RETE DIPLOMATICA

BRASILIA – Si è tenuto oggi il seminario “Alleanza tra imprese e ONG per lo sviluppo sostenibile in Brasile”, iniziativa dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia, in collaborazione con ENEL Brasile e AVSI Brasile, nel quadro del Festival dello Sviluppo Sostenibile dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile – ASVIS, sostenuto dal Ministero degli Esteri italiano.

Le conclusioni sono state affidate alla Vice Ministra degli Esteri, On. Emanuela Claudia Del Re. L’Ambasciatore Azzarello nell’introdurre ha sottolineato come “L’evento odierno dimostri che un dialogo positivo, su progetti concreti, per lo sviluppo sostenibile in Brasile è possibile, grazie all’adozione di modelli innovativi di partenariati”.

Sono quindi intervenuti la Responsabile di ENEL Green Power per il Brasile Roberta Bonomi, la Manager Esecutiva per la sostenibilità d’impresa del Banco do Brasil Ana Macedo, il Direttore di AVSI Brasile Fabrizio Pellicelli ed il Direttore Esecutivo della Fondazione Banco do Brasil Rogerio Bressan. Ha moderato l’evento il Direttore della Rete Brasile del Patto Globale delle Nazioni Unite per le imprese, Carlo Pereira.

Pereira ha sottolineato la specificità del contesto brasiliano, terreno fertile per i partenariati multisettoriali. Bonomi ha tracciato le linee della strategia di sostenibilità del gruppo ENEL e del modello di investimento sociale attuato in Brasile. Macedo si è soffermata sul ruolo istituzionale e la visione di responsabilità d’impresa del Banco do Brasil, che con ENEL ha sviluppato negli anni una alleanza strategica. Pellicelli ha ripercorso le origini della presenza storica di AVSI in Brasile e lo sviluppo delle collaborazioni con i partner locali, pubblici e privati. Bressan ha infine illustrato il nuovo accordo quadro nato dalla collaborazione tra la Fondazione Banco do Brasil, ENEL ed AVSI che costituirà la cornice finanziaria ed operativa dei progetti futuri, a favore degli strati più vulnerabili della popolazione.

Nel trarre le conclusioni la Vice Ministra degli Esteri Del Re ha sottolineato “il grandissimo rilievo del partenariato e della complementarietà tra imprese, società civile e istituzioni pubbliche per affrontare le sfide condivise dello sviluppo sostenibile. Di grande interesse il modello di collaborazione costruito da ENEL ed AVSI con il Banco do Brasil e con la sua Fondazione, partner istituzionali imprescindibili per consolidare un modello ancora più ampio di collaborazione pubblico-privato per lo sviluppo sostenibile adattato alle esigenze locali. Un’esperienza che si inserisce nella consolidata collaborazione tra Italia e Brasile, un Paese amico con cui condividiamo legami storici e fraterni”.

Nel corso dell’evento si è parlato, anche sulla base di video, dell’esperienza maturata da AVSI ed ENEL nel settore della sostenibilità socio-ambientale in Brasile, dell’alleanza strategica con il Banco do Brasil e di un nuovo Accordo tripartito di cooperazione tecnica AVSI – ENEL – Fondazione Banco do Brasil, con uno specifico riferimento ad un progetto in materia di consumo cosciente, educazione ed attività generatrici di reddito presso le comunità “quilombolas” dello stato del Goiás (regione Centro-Ovest).

Un’alleanza che vede come protagoniste ENEL, primo investitore straniero in Brasile sul mercato dell’energia, AVSI, una ONG che da oltre 30 anni lavora con i suoi partner brasiliani allo sviluppo socio-economico delle comunità più vulnerabili in tutto il Paese, il Banco do Brasil, la prima azienda sostenibile in America Latina e nona su scala globale, e la Fondazione Banco do Brasil, attore imprescindibile di programmi di successo sul terreno, con focus sull’educazione e l’ambiente. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform