direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Parere favorevole della Commissione Esteri del Senato, con alcune osservazioni, al provvedimento che modifica l’organizzazione del Maeci

SENATO DELLA REPUBBLICA

 

ROMA – La Commissione Esteri del Senato ha approvato un parere favorevole con alcune osservazioni allo schema di decreto del Presidente della Repubblica che reca alcune modifiche ai regolamenti di cui ai decreti del Presidente della Repubblica 19 maggio 2010, n. 95, e 1° febbraio 2010, n.54. Nel parere la Commissione prende atto che la finalità del provvedimento è quella di aggiornare alcune disposizioni relative all’organizzazione del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale alla luce dell’evoluzione normativa nel frattempo determinatasi e delle esigenze emerse in via di prassi in tale ambito. In particolare rileva l’istituzione della Direzione generale per la diplomazia pubblica e culturale intesa a rendere la struttura del Ministero “più idonea ad affrontare alcune delle nuove sfide emergenti per la diplomazia italiana” e di cui valuta con favore l’assunzione di competenze “in merito alla diffusione della lingua e della cultura italiane all’estero, anche attraverso la gestione della rete degli istituti di cultura e del sistema della formazione italiana nel mondo”.

Si prende atto inoltre delle disposizioni di natura ordinamentale e degli adeguamenti rispetto alla normativa nel frattempo prodottasi a partire dal 2010, in relazione all’organizzazione delle funzioni amministrative e contabili nelle missioni diplomatiche, negli uffici consolari di prima categoria, nelle scuole statali all’estero e, nei casi previsti, nelle delegazioni diplomatiche speciali; e della nuova dotazione organica del personale fino al 2023.

Il parere favorevole viene espresso dopo aver esaminato il parere del Consiglio di Stato in proposito e reca come osservazioni che: “si valuti la possibilità di prevedere termini certi per l’attuazione delle misure in materia di implementazione del personale delle sedi consolari di cui alla legge 27 dicembre 2017 n. 205, articolo 1, comma 274, e del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 4 aprile 2017”; di “consentire il rilascio della carta di identità elettronica (CIE) nei confronti dei cittadini italiani iscritti all’Anagrafe Italiani residenti all’estero (Aire) anche in qualsiasi comune italiano, ovvero in quello di ultima residenza in Italia; di “predisporre apposite misure che garantiscano l’interoperatività delle banche dati dell’anagrafe italiana con quella dell’Aire”; e “di rivedere la normativa in materia di scuole statali all’estero, garantendo un invio del personale scolastico per tempo e, in ogni caso, prima dell’avvio di ogni anno scolastico. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform