direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Mittelfest: XXII edizione dal 12 al 20 luglio

FESTIVAL

A Cividale e in altri centri del Friuli Venezia Giulia

Mittelfest:  XXII edizione dal 12 al 20 luglio 

 

CIVIDALE DEL FRIULI – “Quando Mittelfest nacque nel 1991 l’Europa era ancora divisa da confini e da ideologie; poi venne anche la guerra nei Balcani: funzione del festival di Cividale era allora di porsi come momento d’incontro fra uomini al tempo divisi, trovando nella cultura un momento d’unione. Oggi che i confini e le divisioni sono caduti, Mittelfest ha ancora un senso? Ce l’ha perché l’obiettivo di far incontrare gli uomini è sempre valido”.
E’ questo il concetto espresso dal presidente del Consiglio d’Indirizzo di Mittelfest, Lorenzo Pelizzo, intervenendo, nel Municipio di Cividale, alla presentazione del programma della 22a. edizione del festival che inizierà venerdì 12 luglio per protrarsi – con una quarantina di spettacoli, con incontri e con altre iniziative sia a Cividale che in altri centri del Friuli Venezia Giulia – fino a sabato 20 luglio.
Il direttore generale di Mittelfest, Antonio Devetag, affiancato da Giorgio Pressburger e Giorgio Lupano, rispettivamente regista e interprete di Microcosmi, lo spettacolo itinerante tratto dal libro di Claudio Magris (in scena sabato 13 luglio, dalle ore 19.30), ha quindi illustrato il programma di un festival che “quest’anno si muove lungo quattro direttrici principali: la valorizzazione delle risorse artistico-culturali della nostra regione con produzioni e collaborazioni significative; la creazione di sinergie concrete con istituzioni culturali di prestigio in Italia e in Europa; il rinnovare e rinforzare il ruolo di Mittelfest quale ponte culturale con l’Europa centri orientale; infine la massima valorizzazione di Cividale del Friuli, da sempre culla del festival, e del territorio con spettacoli che toccheranno anche Udine, Gorizia, Cervignano, Cormons, Aquileia e Comeglians”.
 

La cerimonia inaugurale ad alto impatto internazionale vedrà la presenza, accanto alla presidente della Regione, Debora Serracchiani, del presidente della Repubblica di Slovenia, Borut Pahor, del ministro per i Beni Culturali, Massimo Bray, e di numerosi diplomatici.
Per quanto riguarda una delle produzioni di punta di Mittelfest 2013, Microcosmi, Pressburger ha ricordato la rappresentazione di Danubio”16 anni fa, affermando che “Microcosmi è un libro di narrativa: nella sua trasposizione teatrale il libro resterà come tale, non ci sarà una drammaturgia. Un attore, Giorgio Lupato, impersonerà l’autore, Claudio Magris, mentre ai numerosissimi personaggi che Magris racconta nel suo libro daranno volto e voce una cinquantina di attori, ai quali si affiancheranno coristi e corpo di ballo. Il tutto girerà per le vie di Cividale trovando una sua dimensione”.
 

“Magris – ha continuato Pressburger – rappresenta un orgoglio per l’Italia ed è protagonista della cultura mondiale. Il microcosmo di cui egli ci parla è l’uomo stesso. Le piccole o grandi vite del romanzo ci racconteranno un’umanità che tutti dovremmo conoscere”.
Ma il regista ha anche ricordato che la geografia assegna un ruolo particolare al Friuli Venezia Giulia di crocevia, di incontro, di accoglienza di uomini diversi. “La presenza degli attori – ha concluso – è la testimonianza che il teatro e con esso la cultura ci sono, esistono. Forse la cultura non dà da mangiare fisicamente, ma senza di essa non ci sarebbe la vita perché gli uomini si sbranerebbero tra loro”.(Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform