direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Ufficio progetti dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo ad Hanoi ha organizzato il webinar “Fiume Rosso, Delta del Mekong, Laguna di Venezia: strumenti di gestione a confronto”

APPUNTAMENTI

Iniziativa nell’ambito della quinta edizione del Festival italiano dello Sviluppo Sostenibile

 

HANOI – L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) – Ufficio Progetti Hanoi, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia ad Hanoi, partecipa alla quinta edizione del Festival italiano dello Sviluppo Sostenibile attraverso un webinar online in programma oggi.

Inserito negli sforzi dell’Italia per il raggiungimento degli impegni dell’Agenda 2030, il webinar “Fiume Rosso, Delta del Mekong, Laguna di Venezia: strumenti di gestione a confronto” riunisce un gruppo di esperti italiani e vietnamiti in un dialogo sugli impatti dei cambiamenti climatici, incluso l’innalzamento del livello del mare, sull’habitat naturale e sugli ambienti urbani, presentando scenari futuri e possibili soluzioni per i due Paesi.

L’acqua è una risorsa vitale per sostenere gli ecosistemi e la loro biodiversità. Il Delta del Fiume Rosso – il secondo bacino fluviale più ampio del Vietnam – si estende per quasi 120 km quadrati e produce quasi un terzo del riso del Vietnam. Il delta del fiume Mekong è vitale per il sostentamento di circa 18 milioni di abitanti. Le risorse idriche sono però estremamente vulnerabili a causa della riduzione della portata dei fiumi per la costruzione di dighe a monte, degli effetti del cambiamento climatico come l’aumento del livello del mare, la siccità, il cuneo salino, il rilascio di acque reflue e pratiche agricole non regolamentate.

Il Cần Thơ University Climate Change Research Institute ha previsto che, al ritmo attuale, molte province del Delta del Mekong potrebbero essere sommerse entro il 2030, mentre molte altre soffriranno di siccità causata dalla diminuzione stagionale delle precipitazioni. Nei prossimi due decenni in Vietnam sono attesi enormi cambiamenti sul suo territorio e nelle risorse idriche, che possono favorire il degrado ambientale e l’ulteriore marginalizzazione dei gruppi vulnerabili e dei loro mezzi di sussistenza.

Il workshop è l’occasione per condividere esperienze e potenziali soluzioni,anche alla luce dell’esperienza italiana del Mose, a Venezia, e per discutere delle strategie di mitigazione e adattamento per contenere i rischi legati all’acqua per paesi sicuri, prosperi e sostenibili. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform