direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’ufficio di presidenza della Cne incontra il deputato Fabio Porta

ASSOCIAZIONI
L’ufficio di presidenza della Cne incontra il deputato Fabio Porta
Una riunione in vista dell’approfondimento di alcune tematiche di interesse – voto all’estero, rinnovo Comites, ruolo associazioni e nuove mobilità – con il Comitato per gli italiani nel mondo e la promozione del sistema Paese della Camera dei Deputati
ROMA – Il presidente del Comitato per gli italiani nel mondo e la promozione del sistema Paese della Camera dei Deputati, Fabio Porta, ha incontrato nei giorni scorsi i membri dell’ufficio di presidenza della Consulta Nazionale dell’Emigrazione. Un incontro per mettere a fuoco una griglia di argomenti che saranno oggetto di una specifica riunione della Cne con il Comitato e per discutere delle questioni aperte, oggetto dei lavori parlamentari, che riguardano in particolare gli italiani all’estero.
I membri della Consulta hanno in particolare evidenziato come valutazioni e decisioni assunte dal Comitato per le riforme costituzionali, alla luce delle conclusioni formulate dai Saggi in proposito, potrebbero avere effetti “fortemente regressivi dei livelli di rappresentanza politica acquisiti con il voto all’estero e con la costituzione della Circoscrizione Estero: dalla eliminazione della Circoscrizione Estero – si legge nella nota diffusa a seguito dell’incontro – ad una eventuale presenza pulviscolare quanto ininfluente di eletti nel Senato delle regioni”.
Evidenziata poi l’urgente necessità di acquisire la data di svolgimento del rinnovo dei Comites, che “rappresentano una struttura fondamentale attraverso la quale si articola la rappresentanza sociale delle associazioni degli italiani all’estero”. L’ufficio di presidenza della Cne chiede pertanto di “intervenire con determinazione ed immediatezza per evitare uno slittamento ulteriore”, “nocivo per la sopravvivenza di organismi importanti nella vita delle comunità”.
Richiamata anche la proposta di legge sul riconoscimento della natura di promozione sociale alle
associazioni impegnate nel mondo dell’emigrazione presentata alla Camera da Luigi Bobba (Pd) e altri e su cui si chiede un impegno del Comitato presieduto da Porta affinché “le forze politiche presenti alla Camera creino le condizioni per un suo iter procedurale rapido”.
Infine, le nuove mobilità e la necessità di fornire risposta alle esigenze espresse da questo nuovo fenomeno. “La nuova frontiera della nostra inedita migrazione deve veder la presenza della Stato ma può contare sulla sussidiarietà delle associazioni che nel loro rinnovamento collocano l’obiettivo di organizzare risposte qualificate per i giovani che si muovono verso altri Paesi – sottolinea il direttivo della Consulta, che ha di seguito richiamato anche le problematiche relative alla riorganizzazione della rete consolare e al nuovo regolamento per i periodici italiani all’estero.
Porta ha convenuto sulla sostanza dei rilievi effettuati e sulle preoccupazioni emerse rispetto al quadro oggettivo di difficoltà esistente, promettendo un incontro a breve per gli opportuni approfondimenti. Per la Cne erano presenti il presidente Luigi Papais, il vicepresidente Rino Giuliani ed i componenti dell’ufficio di presidenza Franco Dotolo, René Manenti, Rodolfo Ricci e Roberto Volpini. (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform